RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

NOTIZIE CALABRIA

Lunedì 05 Maggio 2014 16:08

BLOCCATO PRESSO L’AEROPORTO DI LAMEZIA TERME UN CITTADINO CINESE CHE TENTAVA DI IMPORTARE FARMACI ILLECITAMENTE.

 

 

PROSEGUE L’ATTIVITÀ DI POLIZIA ECONOMICO-FINANZIARIA DEL GRUPPO DELLA GUARDIA DI FINANZA DI LAMEZIA TERME PRESSO L’AEROPORTO INTERNAZIONALE ALLA SEDE, QUESTA VOLTA FINALIZZATA ALLA REPRESSIONE DELLA ILLECITA IMPORTAZIONE DI FARMACI.  LE FIAMME GIALLE, IN COLLABORAZIONE CON I FUNZIONARI DOGANALI, IN ESITO AD ACCURATA ISPEZIONE, HANNO INFATTI SCOPERTO CHE UN CITTADINO DI NAZIONALITÀ CINESE, PROVENIENTE DALL’ESTERO, TENTAVA DI IMPORTARE ILLECITAMENTE IN ITALIA 169 CONFEZIONI DI FARMACI DI ORIGINE ORIENTALE, PER COMPLESSIVI KG. 3,5 CIRCA, NON DICHIARANDOLI PRESSO GLI UFFICI DOGANALI.  I FARMACI, CONFEZIONATI IN BLISTER, BUSTE E FLACONI DI VARIO TIPO E PEZZATURA, ERANO PERALTRO BEN OCCULTATI NEI BAGAGLI CHE HANNO VIAGGIATO NELLA STIVA DELL’AEROMOBILE.  I MILITARI ED I FUNZIONARI DOGANALI HANNO PROCEDUTO ALL’IMMEDIATO SEQUESTRO PENALE DEI FARMACI, IN QUANTO DETTI PRODOTTI NON RISULTANO ESSERE REGISTRATI PRESSO IL MINISTERO DELLA SALUTE ITALIANO CON CONSEGUENTI DUBBI CIRCA GLI EFFETTI SULLA SALUTE DEGLI ASSUNTORI. IL CITTADINO CINESE E’ STATO DENUNCIATO ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LAMEZIA TERME PER ESSERSI RESO RESPONSABILE DEL REATO DI ILLECITA IMPORTAZIONE DI FARMACI NON REGISTRATI PUNITO DALLA VIGENTE NORMATIVA.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie