RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

NOTIZIE CALABRIA

Venerdì 01 Aprile 2016 09:34

GUARDIA DI FINANZA COSENZA : MAXI SEQUESTRO DI NOVELLAME DI SARDA, UN SOGGETTO DENUNCIATO. UNA TONNELLATA DI PESCATO DONATA IN BENEFICENZA.

I Finanzieri della Compagnia di Rossano, coordinati dalla Procura della Repubblica di
Castrovillari, hanno posto sotto sequestro oltre una tonnellata di novellame di sarda,
pronto per essere immesso sul mercato clandestino e denunciato un soggetto
responsabile.
I militari, impegnati nelle attività di controllo del territorio sulla Ss. 106 Jonica,
notavano transitare ad elevata velocità un furgone-frigo che veniva fermato per i
conseguenti controlli.
La condotta di guida ed il nervosismo manifestato dal conducente induceva i militari
all’esecuzione di un controllo approfondito del veicolo presso la sede della
Compagnia di Rossano.
I sospetti di irregolarità si rivelavano fondati in quanto, all’interno del vano frigorifero,
venivano rinvenuti, custoditi accuratamente in cassette di polistirolo con il fondo
ricoperto da ghiaccio secco, ben 1136 kg di novellame di sarda, pescato in frode e
con tutta probabilità destinato al mercato ittico della Sibaritide.
I militari della Guardia di Finanza, con l’ausilio di un medico veterinario, constatavano
la freschezza del prodotto e l’ottimo stato di conservazione e, di concerto con
l’Autorità Giudiziaria, destinavano il prodotto interamente in beneficenza
consegnandolo a vari enti tra cui la Caritas di Rossano.
La pesca del novellame di sarda, nonché la commercializzazione dello stesso, sono
condotte proibite da regolamenti della Comunità europea e sanzionate con l’arresto
fino a 2 anni e una ammenda fino a 12.000 euro.
Per il conducente del mezzo è quindi scattata la denuncia a piede libero alla Procura
della Repubblica di Castrovillari.
Prosegue l’azione delle Fiamme Gialle sul territorio volta alla repressione dei traffici
illeciti e alla tutela delle forme legali di economia e della fauna ittica dei nostri mari.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie