RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Giovedì 11 Settembre 2014 15:19

Scalea: Elezioni al consorzio ''Valle Lao''. Paventati brogli. La denuncia della lista presentata da Cia e Confagricoltura

Si conclude nel modo peggiore la vicenda riguardante le elezioni per il rinnovo degli organi del Consorzio Lao: la lista “INSIEME PRO LAO CIA CONFAGRICOLTURA” è stata costretta a presentare una querela presso la stazione dei carabinieri di Scalea con cui ha denunciato tutta una serie di abusi e reati commessi dal Commissario Davide Gravina, ed a decidere di non partecipare, per protesta, alle elezioni indette per il 14 settembre prossimo venturo.

La decisione è stata assunta dalle Associazioni e dai candidati a causa delle ripetute, innumerevoli e gravi violazioni di legge, statutarie e regolamentari, perpetrate dall’attuale Commissario Davide Gravina, peraltro nominato senza alcun requisito di legge e prorogato per ulteriori tre anni nella carica, oltre il termine massimo di un anno fissato per la gestione commissariale dalla legge regionale n.11/2003.

La Lista “INSIEME PRO LAO CIA CONFAGRICOLTURA” ha contestato al Commissario la contraffazione dell’articolo 16 dello Statuto con l’aggiunta di un comma, assente nella versione approvata dalla Regione Calabria, che riduce dal 30% al 15 %  il quorum per la validazione delle elezioni dell’Assemblea dei delegati in caso di commissariamento del Consorzio; ha contestato inoltre la mancata predisposizione degli elenchi elettorali nei tre mesi antecedenti la scadenza del mandato, nonché la riapertura dei termini, addirittura sino a 20 giorni prima della data fissata per le elezioni, per consentire la candidatura nella lista del Commissario di tre  consorziati.

Altrettanto arbitraria è stata la decisione del Gravina di escludere la sezione 3 della lista “INSIEME PRO LAO CIA CONFAGRICOLTURA”, perché ha rivestito sia la veste di giocatore, in quanto candidato, che di arbitro, ricorrendo tra l’altro ad una motivazione priva di qualsiasi fondamento giuridico.

Per tali gravi violazioni che configurano i reati di falso in atto pubblico ed abuso d’ufficio, la Cia e la Confagricoltura, unitamente a consorziati elettori, hanno chiesto l’annullamento delle elezioni, fissate per giorno 14 settembre 2014, al presidente facente funzione  della Giunta Regionale , e quest’ultimi hanno sporto querela presso il Comando dei Carabinieri di Scalea in data 9 settembre c.a.  per i reati di cui sopra.

Per i gravissimi brogli verificatisi, la lista “INSIEME PRO LAO CIA CONFAGRICOLTURA” invita pertanto i consorziati a non partecipare domenica 14 settembre alle elezioni per il rinnovo dell’assemblea dei delegati, manifestando con la loro diserzione in massa una netta presa di distanza da una gestione commissariale dispotica ed arrogante, che tra l’altro ha portato, per la prima volta, a rompere il sodalizio tra le tre associazioni di categoria, Coldiretti, Cia e Confagricoltura.

 

Insieme pro Lao CIA Confagricoltura

I candidati

Ricucci Roberto

 Zimbaro Francesco

 Sangiovanni Francesco

 Guagliano Natalino 

Valente Dante

Gagliardi Leopoldo

Vommaro Egidio

Perrone Palmino

Cirelli Santino

Lanzillotta Pasqualino

Napolitano Pasquale

Galiano Ugo

Aloe Sergio

Caroprese Mario

Perrone Raffaele

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie