RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Martedì 16 Dicembre 2014 17:42

Santa Maria Del Cedro: Vicenda Capogrosso. Interviene l'avvocato, Giuseppe Forte

Nessuna novità positiva sulla situazione lavorativa di Vincenzo Capogrosso. Il giovane di Santa Maria del Cedro, non vedente al 100% che attende di essere assunto come centralinista dall’Azienda ospedaliera di Cosenza. Oggi interviene il legale Giuseppe Forte. “Nonostante le reiterate promesse dell'Azienda Ospedaliera della città dei Bruzi - afferma l’avvocato Forte - manifestate al sottoscritto  nel corso di innumerevoli colloqui avuti con il dirigente dell'Unità operativa Risorse umane e con il Direttore generale facente funzioni, ad oggi la situazione lavorativa di Capogrosso non si è ancora risolta positivamente. L'Azienda - prosegue Forte - attende un segnale dal Commissario ad acta. Segnale che non arriva. A farne le spese è, purtroppo, Vincenzo Capogrosso, bisognoso e desideroso di lavorare. Lo stesso - prosegue il legale - è destinatario di un atto di avviamento d'ufficio, emanato dalla Provincia di Cosenza, settore mercato del lavoro servizio disabili del 20 giugno scorso, su espressa richiesta dell'Azienda ospedaliera di Cosenza del 05 giugno. L’11 dicembre - prosegue l’avvocato Forte - ho provveduto a notificare, tramite posta elettronica certificata, all'Azienda ospedaliera di Cosenza e al Commissario ad acta un atto stragiudiziale di diffida e di costituzione in mora, evidenziando il diritto del mio cliente all'assunzione in servizio e la non applicabilità al caso concreto di qualunque normativa che a qualsiasi titolo limiti le assunzioni. Il tutto - chiosa Forte - nella speranza che il suddetto atto possa portare alla positiva soluzione del problema. In caso contrario, non rimane che la via giurisdizionale. Il signor Capogrosso - conclude il legale - è stanco di attendere ulteriormente ed è disposto a tutto, anche ad incatenarsi sine die davanti al portone della Direzione generale dell'Azienda ospedaliera fino al momento della deliberazione”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie