RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Mercoledì 17 Dicembre 2014 16:00

Amantea: Legalità e pari opportunità. Il bilancio di Giusi Osso

Legalità e pari opportunità ad Amantea. “Un anno proficuo che servirà da fondamento per le prossime attività istituzionali”. Ha le idee chiare il delegato del sindaco alla comunicazione, Giusi Osso, che, nel tracciare un bilancio dell’attività svolta fin’ora, registra più luci che ombre, proiettandosi idealmente nel 2015 quando prenderanno forma e sostanza altre iniziative a tema. “In qualità di consiglieri – afferma Osso – abbiamo la responsabilità di governare, monitorando costantemente quelle che sono le fasi di indirizzo e di controllo dell’esecutivo. In questo particolare compito, la legalità e la trasparenza sono dei veri e propri fari illuminanti. Per quanto mi riguarda - continua Osso - non si tratta di semplici termini inseriti in un contesto, ma di elementi chiari e distinti che contraddistinguono il mio stile di vita, al pari di tanti amanteani che con orgoglio, lavoro e passione contribuiscono a rendere la città migliore di quello che è. La legalità è cultura e come tale va trasmessa e divulgata, partendo da alcuni punti fermi come la Consulta per la legalità e la sicurezza che, nei prossimi mesi, acquisirà funzioni sempre più specifiche. Sarà una Consulta variegata e multiforme, grazie alla partecipazione delle forze dell’ordine operanti sul territorio, del mondo scolastico, dei sindacati, dell’Azienda sanitaria provinciale e delle associazioni, in particolar modo di quelle che si occupano di legalità. Saranno presenti nell’organismo anche i componenti di maggioranza e minoranza. Creare una rete capillare, capace di diventare punto di riferimento per la collettività – prosegue Giusi Osso – non è solo una prerogativa della Consulta per la legalità e la sicurezza, ma anche della Consulta per le pari opportunità: ogni donna e ogni uomo ha l’onere e l’onore di contribuire alla tutela dei propri diritti. Dopo aver composto la Consulta - dichiara Osso - insieme a Franca Dora Mannarino in rappresentanza delle associazioni, Franca Santelli come referente dell’Asp, Laura Pagliaro per i sindacati, Giusi Porchia per l’imprenditoria, Liliana De Luca rappresentante dei dipendenti comunali e il consigliere di minoranza Miriam Bruno, abbiamo dato vita, il 25 novembre, alla realizzazione di un flash-mob dal titolo “Voci di Donne”, nella convinzione che essere donna non deve essere una penalizzazione ma un’opportunità. Lo scorso 11 dicembre, inoltre, si è tenuto un convegno dal titolo “Il Coraggio di parlare” che ha sancito l’avvio di una collaborazione con il comune di Castrolibero e della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. In questa visione prospettica è di fondamentale importanza il rapporto con le associazioni femminili con le quali abbiamo iniziato un percorso di conoscenza che servirà come base per produrre e promuovere idee e progetti condivisi”.

C.S. 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie