Maulicino
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Martedì 14 Novembre 2017 08:02

Belvedere Marittimo. Un progetto innovativo nato nei Licei T. Campanella

Tiziana Ruffo.  Procede con successo la sperimentazione didattico-organizzativa nei Licei “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo, diretti da Maria Grazia Cianciulli, con il progetto “Crosscurriculum”, una grande ricchezza ed esclusività di questo prestigioso istituto scolastico che già da tre anni offre ai propri iscritti. Si tratta di un’innovativa metodologia formativa che supporta ogni studente con risposte più efficaci ai bisogni formativi individuali. L'introduzione dell'alternanza scuola lavoro, in orario curriculare, inoltre, mira ad agevolare la scelta professionale degli studenti, attraverso laboratori di studio e percorsi di potenziamento e laboratori di eccellenza che li accompagnano fino ai test d'ingresso all'università. Di questo si è parlato ieri mattina (13 nov) al cineteatro Vittoria di Diamante in presenza della Senatrice Enza Blundo, vice presidente della commissione infanzia e adolescenza, che ha inserito nella sua proposta di riforma della scuola proprio questo nuovo impianto metodologico-  organizzativo, sperimentato nell’istituto belvederese dal 2015 e recepito anche in altre scuole. “Un’innovazione metodologica geniale quella sperimentata nei Licei di Belvedere-  ha dichiarato la senatrice- che permette di mettere in atto una vera continuità con quella che è l’esperienza dalla scuola dell’infanzia senza far perdere quelle caratteristiche di curriculum disciplinare che la scuola superiore deve avere. Una società frammentata con problematiche sociali di vario tipo e che accoglie culture diverse deve garantire un percorso formativo e istruttivo per tutti i ragazzi”. All’incontro erano presenti inoltre Ugo Massimilla, capogabinetto del Consiglio regionale; il consigliere regionale Wanda Ferro; il presidente della Fondazione Carical, Mario Bozzo; il direttore del Conservatorio Cosenza, Giorgio Feroleto; i docenti Unical, Enrico Caterini e Giuseppe Spadafora; il questore di Cosenza Giancarlo Conticchio e il dirigente scolastico dell’Iiss “Aletti” di Trebisacce, Marilena Viggiano. “L’Unical guarda con interesse l’iniziativa perché, come ha dichiarato Spadafora, “occorre far scoprire allo studente il suo progetto di vita e quindi formare il cittadino –lavoratore che vede sviluppare processi di cittadinanza attiva”. Sul senso civico delle leggi ha insistito il questore Conticchio che auspica una Scuola con una forte importa rivolta alla formazione del cittadino rispettoso delle regole di convivenza sociale.  Gli atti del convegno troveranno sviluppo nella presentazione al Senato del 23 novembre.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie