RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Giovedì 14 Dicembre 2017 17:46

DIAMANTE. Reddito d inclusione: domande per Carta Rei.

Reddito di inclusione: presso  il  Comune di Diamante è possibile  richiedere la carta Rei. L’Amministrazione Comunale sottolinea che si tratta di una importante occasione per cittadini singoli o famiglie in difficoltà temporanea e invita  tutti gli interessati  a  rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune. Inoltre sul sito istituzionale www.comune-diamante.it. è possibile scaricare la modulistica da compilare e consegnare agli uffici preposti.  La carta Rei è una misura di contrasto alla povertà dal carattere universale, condizionata alla valutazione della condizione economica. Dal 1° gennaio 2018, il REI sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione). Il Rei si compone di due parti: un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta Rei); un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune. Il beneficio economico dura diciotto mesi. L’importo dipende dal numero dei componenti la famiglia e dal cosiddetto “reddito disponibile” può arrivare fino ad un massimo di circa 485 euro mensili.  Come detto sopra il beneficio economico viene erogato tramite la  Carta Rei  utilizzabile per: a) Gli acquisti in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati al circuito MasterCard; b) Il pagamento delle bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali; c) Prelevare contante entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile. Il richiedente deve essere congiuntamente, cittadino dell'Unione o suo familiare, titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo; residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda. Il nucleo familiare deve trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni: presenza di un minorenne; presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore o un suo tutore; presenza di una donna in stato di gravidanza accertata; presenza di un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.  Come detto sopra, comunque, tutti gli interessati possono rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune per presentare le loro candidature.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie