RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Venerdì 12 Gennaio 2018 08:45

Praia a Mare. I giovani dell'associazione Gianfrancesco Serio protagonisti all'assemblea nazionale CaS

Tiziana Ruffo.  Due giorni per ragionare sul futuro programmatico e strutturale di “Crescere al Sud”. L’associazione Gianfrancesco Serio, che ha sede a Praia  a Mare parteciperà il 12 e 13 gennaio, a Roma, all’Assemblea Nazionale di “Crescere al Sud”, un’alleanza fra talenti ed esperienze diverse nel Mezzogiorno che si occupano attivamente della promozione e tutela dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.  L’Associazione Gianfrancesco Serio dal 2012, nell’ambito del progetto quadro di Crescere al Sud anche attraverso il sostegno di Save the Children, mira a dare maggiore voce alle ragazze e ai ragazzi dell’alto Tirreno cosentino che sperimentano le difficoltà di vivere e formarsi con attività finalizzate alla promozione e facilitazione del protagonismo giovanile. Il progetto CaS, finanziato con i fondi di Fondazione con il Sud e con il supporto appunto di Save the Children, arriva ora ad una fase decisiva, con l'assemblea del 12 e 13 gennaio, che approverà lo statuto per la nascita di una vera e propria alleanza associativa. Negli ultimi anni, il sodalizio praiese ha dato vita a momenti di incontro e confronto tra i giovani e tra loro e le istituzioni, scolastiche e regionali. “I ragazzi di Crescere al Sud – ha dichiarato Angelo Serio, referente nel coordinamento regionale CaS per la Gianfrancesco Serio- sono da un lato antenne di monitoraggio civico giovanile, per cui segnalano problematiche e fanno proposte per affrontarle; nello stesso tempo, offrono alle istituzioni l'opportunità di ascoltare e valutare il punto di vista giovanile sulle tematiche che coinvolgono e riguardano l'universo dei giovani nelle regioni del sud. Sono ragazze e ragazzi attivi, abituati dal nostro modello educativo ad essere attenti e propositivi, a saper comunicare, condividere, valutare”. In particolare in occasione del Forum sulla criminalità minorile del mezzogiorno, i ragazzi dell’associazione Gianfrancesco Serio, insieme ad altri ragazzi calabresi e campani, sono stati protagonisti della produzione di un cortometraggio da loro ideato e realizzato, dal titolo "Io cresco al sud". Ogni iniziativa si svolge con la modalità tipica di CaS, per cui ci si incontra in gruppi di lavoro tra adulti (associazioni, istituzioni, stakeholders) e tra giovani, con un momento di confronto finale. 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie