RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

ATTUALITA'

Martedì 18 Dicembre 2018 18:34

S.Domenica Talao: Successo della 1°edizione della festa del Pane Casereccio.

L'associazione Giuventù Santadomenicana, con il patrocinio dell'amministrazione comunale, ha organizzato la prima edizione della “Festa du Pani i ngasa”, letteralmente la manifestazione del pane casereccio locale. L'evento realizzato nel pomeriggio di Domenica 16 dicembre, ha avuto un grande successo di pubblico e di partecipazioni alla gara.

Il Convegno ha visto fra i relatori il dott. Sergio Maradei, nutrizionista, l'arch. Lucchesi Antonello, storico, la dott.ssa Mascia Marini per il Bio distretto Baticos ed il Sindaco Alfredo Lucchesi. Durante l'interessante esposizione scienfifica e storica dei relatori, è stata formata la giuria formata dagli stessi esperti presenti al tavolo e Oliva Stefano, panettiere di professione di Santa Domenica Talao, insieme alla signora Fasanaro Maria, panettiera e fornaia di di antica esperienza. Non sono mancate emozioni durante la degustazione prevista in gara. Fra i partecipanti del pane fatto in casa, hanno presentato il loro prodotto anche due famiglie di panettieri di Verbicaro e Buonvicino. Il Premio del pane più buono edizione 2018 è stato aggiudicato a Gabriele Giuseppina in Vilardi di Santa Domenica Talao, che ha presentato una tradizionale Panetta da circa tre kg con impasto di fattura locale. Soddisfazioni sono state espresse dal moderatore dell'evento, il presidente dell'associazione Valentino Cioffi, nonché dallo stesso Sindaco Alfredo Lucchesi per l'idea che ha caratterizzato l'iniziativa. Da molti è stata espressa la necessità di valorizzare, con il ripetersi della prossima edizione, un evento che ha rappresentato e rappresenta, per certi versi, un aspetto sociale, culturale e di tradizione legato alla vita e alla storia della comunità e del comprensorio tirrenico e la stessa cittadina di Santa Domenica ha accolto con entusiasmo l'idea lanciata dall'associazione Gioventù Santadomenicana, per un rilancio delle tradizioni in modo semplice e coinvolgente, capace a più riprese di avviare anche percorsi virtuosi nell'ambito del turismo.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie