RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Mercoledì 26 Luglio 2017 03:23

San Nicola Arcella. Continuano i controlli della Guardia Costiera sul corretto utilizzo del demanio Marittimo. Italia Nostra chiede maggiori verifiche su Porto Rifugio.

Tiziana Ruffo. Cinque verbali amministrativi, di cui tre per ormeggio di natanti all’interno di corridoi di lancio e due per violazione dell’ordinanza di sicurezza balneare rispettivamente per mancanza di bagnino di salvataggio e per occupazione con natanti della fascia dei cinque metri dalla battigia, per un totale di circa 2mila e seicento euro di sanzioni amministrative. È il risultato dei controlli effettuati dal personale militare dipendente dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Maratea, congiuntamente al personale militare della Stazione Carabinieri di Scalea, sul corretto utilizzo del demanio marittimo e sugli stabilimenti balneari nel territorio del Circondario che si estende da Maratea a…LEGGI TUTTO
Domenica 23 Luglio 2017 04:00

Scalea. Continua il braccio di ferro il braccio tra la Cgil e la regione Calabria sulla gestione commissariale del Consorzio di bonifica

Tiziana Ruffo. Continua a tenere banco nel dibattito politico del Tirreno cosentino la spinosa questione della gestione commissariale dell’Ente consortile di Scalea. La Flai Cgil, Federazione Territoriale di Castrovillari, spara a zero contro la “gestione dispotica e scellerata da parte del Commissario straordinario, Domenico Macrì, nominato dalla Regione Calabria non per merito, o per particolari qualità dirigenziali e capacità gestionali, ma indicato per infime finalità politiche dal Consigliere regionale Giuseppe Aieta che con pratiche davvero poco ortodosse, dal punto di vista della deontologia politica ed istituzionale, continua spudoratamente a sostenere e sponsorizzare maldestramente il Commissario che ha letteralmente messo alla…LEGGI TUTTO
Venerdì 21 Luglio 2017 09:40

Scalea. La burocrazia non aiuta a risolvere la situazione di stallo al Consorzio

COMUNICATO STAMPA Sorpresa e incredulità al Valle Lao da parte dei sindacati nel sapere che la delibera commissariale che autorizza lo sblocco del pagamento degli stipendi e' ferma in attesa che gli uffici provvedano alle formalità amministrative. Pare infatti, che l'assenza simultanea degli impiegati della ragioneria abbia costretto alla chiusura dell'ufficio per l'intera giornata di giovedì. Nulla ha potuto il Commissario Straordinario Dott. Domenico Macri', che ha chiesto ad uno dei funzionari di rientrare vista l'urgenza ricevendo un cortese rifiuto. Il Commissario infatti, pare abbia deciso di parlare per atti affidandosi allo strumento della delibera per chiarire la situazione economica…LEGGI TUTTO
Venerdì 21 Luglio 2017 04:27

Scalea. Giù le mani dai fondi del Tfr dei forestali

Tiziana Ruffo. I fondi destinati al TFR dei forestali non si toccano. I lavoratori forestali del Consorzio Valle Lao di Scalea hanno formalmente espresso un secco no all’utilizzo dei fondi per pagare le mensilità arretrate dei colleghi, non forestali, ma comunque dipendenti del Consorzio. Il vibrato disappunto è stato formalmente inviato al Commissario dell’ente consortile Domenico Macrì, al presidente della Giunta Regionale,Gerardo Mario Oliverio e al Presidente della II Commissione consiliare regionale Giuseppe Aieta. “Esprimiamo la nostra preoccupazione per il grave stato di stallo in cui l'Ente consortile è venuto a trovarsi.- Hanno dichiarato i lavoratori forestali- Una situazione spiacevole…LEGGI TUTTO
Giovedì 20 Luglio 2017 03:48

Scalea. Tregua "armata" al Consorzio di bonifica

Tiziana Ruffo. Solo per estremo senso responsabilità e spirito solidale i lavoratori del Consorzio di Bonifica, in accordo ed in alleanza con gli agricoltori del territorio consortile, hanno deciso di sospendere lo sciopero e di riprendere l’attività lavorativa. Si tratterebbe però una tregua provvisoria che potrebbe sfociare in una più forte ed eclatante azione di protesta. La battaglia per mantenere l’occupazione e per l’immediata erogazione delle retribuzioni è condotta dalla sola Flai-Cgil, Federazione Territoriale di Castrovillari, a cui aderisce il maggior numero di lavoratori aderiscono con la partecipazione agli scioperi, che si succedono ormai da mesi. “Questo Sindacato e con…LEGGI TUTTO
Martedì 18 Luglio 2017 04:00

Praia a Mare. Ancora a rischio le grotte dell'Isola di Dino.

Tiziana Ruffo. Si ripropone il problema della tutela delle splendide grotte dell’isola di Dino, esposte costantemente a deturpazioni provocate dagli scarichi delle imbarcazioni non regolamentati, a lanciare l’allarme è Italia Nostra, sezione dell’Alto Tirreno cosentino, che chiede alle autorità competenti di predisporre con urgenza una regolamentazione dell'accesso alle grotte che garantisca la piena tutela adeguata di un Habitat che è una risorsa per tutti da preservare nel tempo. “Con il sostegno del Dipartimento Ambiente della Regione Calabria - dichiarano gli ambientalisti - volevamo fosse inserito nel Piano comunale spiaggia di Praia a Mare , un’apposita normativa che vietasse l’uso di…LEGGI TUTTO
Sabato 15 Luglio 2017 17:37

SANTA MARIA DEL CEDRO. Abusi edilizi all’interno di un villaggio turistico. Carabinieri e capitaneria di porto sequestrano area di oltre 3.000 mq.

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Santa Maria del Cedro (CS) unitamente ai militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Diamante (CS) hanno dato esecuzione a una misura cautelare emessa dal Tribunale di Paola su richiesta della locale Procura che ha disposto il sequestro preventivo di un’area di oltre 3.000 mq all’interno di un noto villaggio turistico della riviera dei Cedri. L’attività ha comportato il deferimento in stato di libertà, per abusivismo edilizio in area sottoposta a vincolo paesaggistico, di due soggetti responsabili a vario titolo di aver realizzato senza le previste autorizzazioni due campi da tennis, un deposito, due…LEGGI TUTTO
Venerdì 14 Luglio 2017 09:57

COSENZA. Confiscati beni per oltre 700 mila euro al reggente della cosca Ruà - Lanzino, Patitucci Francesco ed a suoi familiari. Notificate, inoltre, al Patitucci ed ad un suo familiare due misure di prevenzione personali.

La Guardia di Finanza di Cosenza ha confiscato, su disposizione del Tribunale di Cosenza, un patrimonio di oltre 700 mila euro nei confronti dell’esponente di spicco del clan Ruà / Lanzino (Patitucci Francesco) e di un suo parente (De Cicco Giuseppe), intraneo alla stessa cosca. Le Fiamme Gialle calabresi del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Cosenza hanno dato esecuzione alla misura di prevenzione patrimoniale della confisca, emessa dal Tribunale di Cosenza - Sezione Misure di Prevenzione. La confisca è avvenuta su richiesta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro diretta dal Procuratore Capo Gratteri, a seguito di…LEGGI TUTTO
Venerdì 14 Luglio 2017 04:01

Scalea. Un vespaio di polemiche sullo stato di agitazione del Consorzio

Tiziana Ruffo. I dipendenti del Consorzio di bonifica integrale del Tirreno cosentino, ex Valle Lao di Scalea intervengono sullo stato di agitazione che ha paralizzato l’ente consortile con il blocco delle attività sfociato mercoledì scorso in una protesta collettiva. I lavoratori, impiegati, operai del Consorzio, aventi diritto al reintegro, sottolineano ai sindaci dell’alto Tirreno cosentino ed ai politici regionali che “se plauso deve essere pubblicamente espresso nei confronti del consorzio e delle attività che da questo vengono svolte, questo non può che essere indirizzato ai lavoratori tutti. Sono questi, infatti, che dimostrando grande senso di responsabilità e spirito di abnegazione…LEGGI TUTTO
Giovedì 13 Luglio 2017 10:01

GUARDIA DI FINANZA COSENZA: OPERAZIONE “FACTORING”. SI APPROPRIA DI DENARO E NON DICHIARA REDDITI PER OLTRE 6 MILIONI DI EURO. SEQUESTRATI 23 BENI IMMOBILI E CONTI CORRENTI PER OLTRE 1,7 MILIONI DI EURO DI IMPOSTE NON PAGATE.

I Finanzieri della Compagnia di Paola hanno eseguito un Decreto di sequestro per equivalente, emesso dal G.I.P. presso il locale Tribunale, nei confronti di un soggetto residente nella Provincia di Cosenza, per evasione di imposte sui redditi pari ad euro 1.732.294,00. I Finanzieri calabresi hanno sottoposto a sequestro i saldi attivi sui rapporti finanziari e 23 beni immobili ricadenti nel territorio cosentino. Il sequestro scaturisce a seguito della conclusione di un controllo fiscale effettuato nei confronti di un soggetto attivo nella Provincia di Cosenza, che ha consentito alle Fiamme Gialle calabre di accertare la mancata indicazione nella dichiarazione dei redditi…LEGGI TUTTO
Mercoledì 12 Luglio 2017 15:45

LA CGL ALTO TIRRENO: "IL TIRRENO IN BALIA DELLE FIAMME TRA DANNI AMBIENTALI ED ECONOMICI".

Gli incendi di questi giorni, e già prima quelli delle scorse settimane, hanno distrutto nell’area dell’Alto Tirreno ettari di verde. Uno scenario spettrale di cenere e fumo attraversa molti comuni facendo da contrasto alle bellezze naturali del territorio meta di molti villeggianti. Un immenso patrimonio di bosco e di piccole proprietà a conduzione familiare di sussistenza alla piccola economia locale è stato consegnato ancora una volta alla furia del fuoco. Non ci sono giustificazioni che tengano. Il territorio va protetto, non può essere abbandonato a se stesso. Il mare e la montagna devono essere sorvegliati h24, 12 mesi su 12.…LEGGI TUTTO
Giovedì 13 Luglio 2017 04:19

Scalea. La Flai-Cgil proclama lo sciopero dei lavori dal Consorzio ex Valle Lao

 Tiziana Ruffo. Sul piede di guerra la Flai - Cgil che ha indetto una massiccia protesta dei lavoratori del Consorzio di bonifica integrale del Tirreno cosentino, ex Valle Lao di Scalea. Un lavoro dignitoso, sette mesi di stipendi arretrati, una gestione commissariale inadeguata, un vero e proprio stato di abbandono, che richiede un intervento urgente da parte della regione Calabria, spesso distratta , lenta e comunque in netto ritardo rispetto alla capacità di risolvere i problemi di funzionalità di un ente come il Consorzio di bonifica, che riveste un ruolo importante del Tirreno cosentino. “Siamo qui- ha dichiarato il segretario…LEGGI TUTTO
Mercoledì 12 Luglio 2017 14:20

Cetraro. La Cgil denuncia la carenza di infermieri all'ospedale civile

Tiziana Ruffo. Si ripropone l’emergenza sanità nel Tirreno cosentino. La mancanza del personale infermieristico nell’ospedale di Cetraro costituisce motivo di preoccupazione per il sindacato comprensoriale FP CGIL, che interviene con forza per indurre le autorità competenti a rimuovere le cause che determinano l’attuale disagio in cui si ritrovano operatori sanitari e pazienti. È allarmante il contesto in cui è chiamato a lavorare quotidianamente il Personale Infermieristico che opera nell’Unità Operativa Complessa di Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva, dell’Ospedale di Cetraro. A seguito del trasferimento di alcuni Infermieri, l’Unità di rianimazione cetrarese si trova così a dover affrontare stabilmente la quotidianità,…LEGGI TUTTO
Lunedì 10 Luglio 2017 16:00

BUONVICINO. Il problema del randagismo a Buonvicino.

Un problema che non ha ancora trovato la giusta soluzione e che crea nocumento alla collettività. Il randagismo è diventato una piaga a Buonvicino; branchi di cani che circolano indisturbati per le vie del borgo, sino alle campagne, che provocano disturbo sia ai pedoni che a ciclisti, motociclisti ed automobilisti. La minoranza ha più volte stimolato il dibattito al fine di ricercare le soluzioni più efficaci per neutralizzare il problema. Tonino Biondi, Gianluca Cauteruccio, Claudio Valente, esponenti dell’opposizione, hanno presentato istanza al sindaco chiedendo allo stesso di istituire un’anagrafe canina, come previsto dalla legge regionale n° 41 del 05.05.1990, ed…LEGGI TUTTO
Martedì 11 Luglio 2017 04:16

Praia a Mare. Ancora a rischio le grotte dell'Isola di Dino

Tiziana Ruffo. A rischio l’habitat della Posidonia oceanica nell’isola di Dino. Non bastano le norme già predisposte. L’inciviltà continua a saccheggiare le bellezze naturali del luogo. A riproporre la questione è Italia Nostra, sezione dell’alto Tirreno cosentino, che ha avviato da tempo una campagna di sensibilizzazione per la tutela delle grotte e dei fondali dell’isola. “Malgrado le norme di salvaguardia approvate dalla regione Calabria - commentano amaramente gli ambientalisti- unità navali di vario genere continuano ad entrare nelle grotte, compromettendo con i loro scarichi inquinanti l’habitat protetto e continuano a gettare l’ancora in modo indiscriminato sui fondali dell’area Sic, danneggiando…LEGGI TUTTO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie