RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Martedì 21 Giugno 2016 14:49

FUSCALDO. AGGREDISCE LA MADRE E SI BARRICA IN CASA. ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Nella corso della serata del 20 giugno, i Carabinieri della Stazione di Fuscaldo, hanno arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale un uomo di Fuscaldo, R.G., 40enne, celibe, pregiudicato, nullafacente. Nel corso del pomeriggio del 20 giugno, la Centrale Operativa della Compagnia di Paola è stata informata di un uomo che aveva aggredito la propria madre e, dopo aver danneggiato parte di suppellettili e mobilio, si era barricato in casa. Subito sul posto si sono portati il Comandante della locale stazione Carabinieri e Carabinieri di Fuscaldo: l’uomo alla vista dei militari si è avventato contro gli stessi, aggredendoli verbalmente e fisicamente.…LEGGI TUTTO
Lunedì 20 Giugno 2016 16:27

BELVEDERE MARITTIMO. Arrestato pusher sorpreso dai carabinieri mentre cedeva dosi di cocaina.

I Carabinieri della Stazione di Belvedere Marittimo (CS), la scorsa notte, nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un sorvegliato speciale del posto, classe ’91. Il giovane è stato sorpreso in una delle strade del centro storico mentre cedeva due dosi di sostanza stupefacente, verosimilmente del tipo cocaina, ad un ragazzo segnalato alla prefettura di Cosenza quale assuntore di stupefacente. A seguito di perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto anche materiale per il confezionamento delle singole dosi. L’arrestato è stato tradotto presso il proprio domicilio in stato di arresto in attesa di direttissima che…LEGGI TUTTO
Giovedì 16 Giugno 2016 14:02

SCALEA. Servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai carabinieri: 2 arresti e 10 denunce.

Si è concluso alle prime ore del mattino un servizio coordinato della Compagnia Carabinieri di Scalea finalizzato alla repressione dei furti e dello spaccio di sostanze stupefacenti nel tratto costiero che da Grisolia arriva a San Nicola Arcella. Due le persone arrestate, dieci le persone denunciate, controlli anche ai cantieri per prevenire il fenomeno delle morti bianche. I militari dell’Arma hanno arrestato un pregiudicato classe ‘62 nel comune di Santa Maria del Cedro che, pur essendo sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, è stato sorpreso mentre si aggirava tra le strade del centro cittadino. A Scalea un uomo classe ‘76…LEGGI TUTTO
Mercoledì 15 Giugno 2016 10:49

San Nicola Arcella. Italia nostra scuote il torpore delle istituzioni e denuncia il degrado dei fondali marini.

COMUNICATO STAMPA. E' stata inviata al Sindaco del Comune di San Nicola Arcella e, per conoscenza, all’Ufficio Circondariale Marittimo Guardia Costiera di Maratea la seguente nota: le problematiche ambientali e la tutela del territorio sono da tempo al centro dell’attenzione e dell’iniziativa di Italia Nostra. La conservazione della natura e la valorizzazione sostenibile delle aree di pregio e protette, che abbiamo la fortuna ancora di avere, costituiscono una vera ed attuale necessità. Richiamiamo alla sua cortese attenzione la nostra nota del 12 novembre 2015 in cui abbiamo cercato di affrontare con la massima obiettività e concretezza la questione della tutela…LEGGI TUTTO
Sabato 11 Giugno 2016 16:23

DIAMANTE. Ritrovamento, messa in sicurezza e brillamento di un ordigno bellico rinvenuto nelle acque antistanti il Comune di Diamante.

Giaceva sul fondo del mare da oltre mezzo secolo, da quando, in pieno conflitto bellico, il Tirreno meridionale era divenuto uno dei più importanti punti strategici. A riportare alle cronache un ordigno risalente alla seconda guerra mondiale è stata la segnalazione di un sommozzatore, ricevuta dalla Sala Operativa di questo Comando. L’indicazione ha fatto scattare una serie di verifiche e di comunicazioni agli Enti preposti, che hanno condotto nella tarda mattinata odierna alla rimozione e successivo brillamento di un ordigno risalente all’ultimo conflitto bellico, da parte degli specialisti della Marina Militare di Taranto, in coordinamento con il personale della Guardia…LEGGI TUTTO
Venerdì 10 Giugno 2016 16:57

DIAMANTE. ACCUSATO DI OMICIDIO COLPOSO: GIOVANE DIAMANTESE ASSOLTO PERCHE’ IL FATTO NON SUSSISTE.

Si è concluso, nei giorni scorsi, presso il Tribunale Penale di Paola, dopo dieci anni dalla verificazione dei fatti , il processo a carico di un giovane diamantese, accusato di omicidio colposo. L’uomo, difeso dall’avvocato Francesco Liserre, era imputato del reato previsto dall’art. 589 del codice penale perché, “nel marzo del 2006, nel comune di Fuscaldo, conducendo un autocarro, per colpa consistita in imprudenza, negligenza, imperizia e violazioni delle norme del codice della strada, segnatamente per aver tenuto una velocità eccessiva in relazione alle condizioni della strada e del traffico, collideva con un’altra autovettura condotta da un giovane che, provenendo…LEGGI TUTTO
Giovedì 09 Giugno 2016 18:50

Scalea. Rinvenuta rete tipo spadara di circa mille metri alla deriva.

Nella mattinata odierna durante il pattugliamento quotidiano della costa il personale Guardia Costiera di Maratea (Motovedetta CP 533), a seguito di segnalazione pervenuta alla Sala Operativa di questo Comando, veniva dirottata immediatamente nelle acque prospicenti la località Petrosa del Comune di Scalea. Giunti sul punto, ad una distanza di circa tre miglia dalla costa, veniva accertata la presenza di una rete da pesca derivante di tipo spadara (maglia di circa 30 cm misurata asciutta) lunga circa 1.000 metri e avente una murata di circa 10-12 metri. Trattandosi di attrezzo vietato dalle normative nazionali e comunitarie veniva posto sotto sequestro e…LEGGI TUTTO
Giovedì 09 Giugno 2016 14:13

Praia a Mare. Emergenza uremici. Ipotizzato il reato di appropriazione indebita verso ignoti.

Mancato accredito servizio uremici mesi di ottobre, novembre, dicembre anno 2015. Questo è l’oggetto della lettera-denuncia che i pazienti del reparto di dialisi di Praia Mare, hanno inviato al responsabile del nosocomio praiese Petrucci e al direttore del distretto Giuliana Bernaudo. La lettera sottoscritta dal giornalista Antonello Troya e inviata dal legale Francesca Occhiuzzi, ribadisce che i pazienti che usufruiscono del servizio dialitico tre volte alla settimana, non hanno ricevuto il rimborso del chilometraggio previsto dalla legge regionale e dalla normativa nazionale, che prevede per i malati acuti una minima restituzione di quanto investito per raggiungere l’ospedale civile di Praia…LEGGI TUTTO
Martedì 07 Giugno 2016 17:51

BELVEDERE MARITTIMO. I RINGRAZIAMENTI DELLA FAMIGLIA RODRIGUES E D'ALIA ALLE FORZE DELL'ORDINE.

Alla nostra amatissima Silvana, una tragica sera del Dicembre 2015 è stata brutalmente e disumanamente tolta la vita e l’indiziato del delitto è stato arrestato il giorno 27 maggio scorso dai Carabinieri della Compagnia di Scalea e della Stazione di Belvedere M.mo.In questa epoca di brutalità, Femminicidi, quasi quotidiani, anche la donna e mamma stupenda che era Silvana , si è trovata nel raggio d’azione di un bruto, ma la sua Fede profonda ha certamente salvata la sua anima. Sono stati mesi pieni di angoscia alleviata dal supporto dei militari predetti , che con umanità , serietà e professionalità, sono…LEGGI TUTTO
Lunedì 06 Giugno 2016 18:50

ALTO TIRRENO. GUARDIA DI FINANZA COSENZA: DIPENDENTE PUBBLICO GESTISCE DUE PATRONATI IN ORARIO DI UFFICIO E SI ALLONTANA SENZA PERMESSO DAL LUOGO DI LAVORO.

La Guardia di Finanza di Cosenza ha denunciato alla Procura della Repubblica quattro dipendenti I.N.A.I.L. per concorso in truffa aggravata ai danni dello Stato. L’indagine, svolta con la continua collaborazione della stessa I.N.A.I.L., ha ricostruito le attività di un dipendente che, sfruttando la sua posizione all’interno dell’Ente e i dati riservati in suo possesso, si occupava e gestiva in orario di ufficio di due patronati in conflitto con l’attività di servizio. Un vero e proprio doppio lavoro attuato attraverso l’intestazione di attività a terze persone Uno dei dipendenti attestava falsamente la propria presenza in ufficio mentre si trovava in altri…LEGGI TUTTO
Domenica 05 Giugno 2016 07:00

Scalea. Esplode l'indignazione per la bomba carta che ha ferito ancora una volta la città

Tiziana Ruffo. Fa discutere nell’alto Tirreno cosentino l’episodio malavitoso di cui è stato vittima l’imprenditore scaleaito Daniele Dito, ferito giovedì scorso dall’esplosione di una bomba carta trovata all’interno del suo giardino. A prendere posizione sull’atto delinquenziale arrivato nella fase caldissima della campagna elettorale, è il sindaco di Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere, che esprime tutta la sua indignazione per quanto è avvenuto “ad un cittadino, ad un uomo libero, onesto che vive nella sua città”. Ancora una volta la città di Scalea, ha dichiarato Vetere, “deve sopportare di assurgere agli onori della cronaca per eventi che nulla hanno a…LEGGI TUTTO
Venerdì 03 Giugno 2016 15:23

DIAMANTE. INVESTITA ANZIANA SIGNORA SUL LUNGOMARE Immediato l’intervento della postazione 118 dei Cavalieri di Malta

Giovedì 02 Giugno 2016 10:47

Scalea. Bomba carta esplode nel giardino di un imprenditore.

Una bomba carta è esplosa all’interno del giardino di un imprenditore di Scalea.L’uomo – secondo una prima ricostruzione – avrebbe trovato l’ordigno e mentre tentava di rimuoverlo nei pressi della sua abitazione gli è esploso davanti, procurandogli ferite al volto e alle mani. La vittima, tuttavia, non sarebbe in pericolo di vita. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri della Compagnia di Scalea, diretta dal capitano Alberto Pinto, e gli artificieri. Già informato il pm di turno della procura di Paola, coordinata dal procuratore capo Bruno Giordano.LEGGI TUTTO
Mercoledì 01 Giugno 2016 23:55

SCALEA. Il candidato a sindaco Licursi tranquillizza i suoi sostenitori.

Tiziana Ruffo. Scalea. È arrivata come una tegola imprevista la relazione della Commissione parlamentare antimafia, che ha segnalato, per quanto riguarda la città di Scalea un candidato ritenuto “impresentabile” alle elezioni del 5 giugno. L'incandidabilità riguarda Carmelo Bagnato candidato nella lista "Per la Tua Città", di Gennaro Licursi dal cui certificato del casellario giudiziale risulta una sentenza di condanna a due anni di reclusione emessa dalla corte di appello di Perugia il 3 dicembre 2010. L'incandidabilità è stata rilevata non per questioni di mafia ma per una sentenza del relativa ad una questione di bancarotta fraudolenta. “Il provvedimento- ha dichiarato…LEGGI TUTTO
Martedì 31 Maggio 2016 18:33

Scalea-Elezioni.La relazione della commissione parlamentare antimafia ha segnalato un candidato " impresentabile ".

La relazione della commissione parlamentare antimafia ha segnalato ,per quanto riguarda la città di Scalea un candidato ritenuto “impresentabile” alle elezioni del 5 giugno . Il monitoraggio della commissione ha riguardato 13 Comuni chiamati al voto. L'incandidabilità riguarda Carmelo Bagnato candidato nella lista "Per la Tua Città", di Gennaro Licursi dal cui certificato del casellario giudiziale risulta una sentenza di condanna a due anni di reclusione emessa dalla corte di appello di Perugia il 3 dicembre 2010. L'incandidabilità è stata rilevata dunque non per questioni di mafia ma per una sentenza del 2011 relativa ad una questione di bancarotta fraudolenta. LEGGI TUTTO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie