RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Domenica 24 Settembre 2017 06:12

Santa Maria del Cedro. Il Gip sequestra un immobile abusivo nell'area demaniale

Tiziana Ruffo.L’occupazione abusiva del demanio di Santa Maria del Cedro comincia a rientrare nei binari della legalità. Le battaglie del sindaco Ugo Vetere producono i primi risultati. Il Giudice per le indagini preliminari del tribunale di Paola, Maria Grazia Elia, emette il primo decreto di sequestro preventivo di una struttura turistica abusiva su area demaniale. Un primo passo importante che Vetere saluta con entusiasmo. L’iniziativa della Procura di Paola conferma la bontà del lavoro effettuato dagli uffici comunali e soprattutto ribadisce l’efficacia delle costanti denunce che il primo cittadino ha fatto, nonostante il generale scetticismo. “Abbiamo sempre evidenziato che all’interno…LEGGI TUTTO
Venerdì 22 Settembre 2017 10:31

AMANTEA. CAPORALATO NEI PRESSI DEL CENTRO DI ACCOGLIENZA. PAGA IN BASE AL COLORE DELLA PELLE: AGLI AFRICANI 10 EURO IN MENO DEI “BIANCHI”. DUE FRATELLI ITALIANI ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Dalle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Paola stanno eseguendo un’operazione di contrasto allo sfruttamento dei rifugiati ospitati nei centri di accoglienza con l’esecuzione di 2 misure cautelari agli arresti domiciliari a carico di due fratelli di Amantea, di 48 e 41 anni, disposte dal Giudice per le Indagini Preliminari Tribunale di Paola, dott.ssa Maria Grazia ELIA, su richiesta della locale Procura della Repubblica. Gli arrestati sono accusati di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, aggravati dalla discriminazione razziale. Il provvedimento prevede anche il sequestro preventivo dell’azienda e di altri beni mobili registrati di proprietà degli arrestati. Le…LEGGI TUTTO
Mercoledì 20 Settembre 2017 09:53

Praia a Mare. Grave atto intimidatorio contro Italia Nostra Sezione Alto Tirreno Cosentino

Nella notte tra il 17 e 18 settembre professionisti organizzati della diffamazione hanno affisso nei comuni di San Nicola Arcella,Tortora, Praia a Mare dei manifesti a firma di un sedicente e fantomatico “comitato per la legalità” imbottiti di calunnie e nauseanti menzogne contro esponenti di Italia Nostra al solo scopo di tentare di colpire la nostra Associazione ed i suoi rappresentanti più impegnati sul territorio dell’Alto Tirreno Cosentino e di frenarne l’operato. Le frasi calunniose, che denunciano da subito la “statura” di chi le ha espresse, non si rivolgono direttamente contro l’operato dell’Associazione Italia Nostra e della sua Sezione dell’Alto…LEGGI TUTTO
Sabato 16 Settembre 2017 05:06

San Nicola Arcella. Ordinanza di demolizione di opere abusive

Tiziana Ruffo. Il comune di San Nicola Arcella ha ordinato la demolizione di alcune opere edilizie abusive, realizzate in assenza di titolo abilitativo, e la riduzione in pristino dello stato dei luoghi. Le opere abusive riguardano la realizzazione di un cancello in ferro posto su una scala in ferro a due rampe che permette la salita sul costone roccioso e quindi, dopo un percorso, l’accesso alla spiaggia della Grotta del Prete; di una prima scala in cemento con successivo percorso pedonale in terra battuta, parzialmente pavimentato in cemento e 7 pozzetti; di una seconda scala in cemento con gradini irregolari…LEGGI TUTTO
Martedì 12 Settembre 2017 14:56

DIAMANTE. OPERAZIONE MURALES: IL RIESAME REVOCA OGNI MISURA A PRESTA

Nel primo pomeriggio di ieri, 11 settembre 2017, è stata resa nota la decisione del Tribunale del Riesame di Catanzaro (Presidente Valea – Giudici Grossi e Rabagliati), relativamente all’appello cautelare interposto dall’avvocato penalista Francesco Liserre, per conto di Presta Alessio, avverso l’ordinanza di rigetto dell’istanza di revoca di misura cautelare da parte del GIP della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, Dr.ssa Gioia. In particolare, Presta Alessio, venne arrestato nell’ambito della nota “operazione Murales” inizialmente disposta dalla Procura della Repubblica di Paola e, successivamente, avocata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro. L’inchiesta, relativa ad un rilevante traffico di droga sull’alto tirreno…LEGGI TUTTO
Martedì 12 Settembre 2017 05:39

Scalea. La Chiesa non può restare a guardare sull'emergenza mafiosa

Tiziana Ruffo. “Cattiva gestione della raccolta differenziata, condizione del mare gestita in modo confuso, mancanza di una copertura legale visibile del territorio da parte delle forze preposte alla vigilanza e alla tutela della legalità”. Un incontro proficuo quello che si è tenuto con le associazioni, domenica sera negli ambienti pastorali della parrocchia San Giuseppe Lavoratore a Scalea, promosso dal parroco don Cono Araugio. Tutto è nato, ha spiegato don Cono, dalla percezione di una crescente articolazione della presenza malavitosa nella città e alle situazioni esplosive che si sono accompagnate questa estate. Certamente , si è detto, l’aumento smisurato della popolazione…LEGGI TUTTO
Venerdì 08 Settembre 2017 15:13

San Nicola Arcella. Italia Nostra: Spiaggia Libera Addio!

Tiziana Ruffo. Ennesima denuncia di Italia Nostra, sezione dell’alto Tirreno cosentino, sulla situazione di disagio che si è venuta per turisti e residenti per la forte riduzione, o inidoneità della superficie destinata alla libera balneazione sulla spiaggia del Comune di S. Nicola Arcella. Dopo aver segnalato in più occasioni la presenza di aree abusive di parcheggio privato in aree demaniali a ridosso della spiaggia libera, l’associazione ambientalista, il 24 agosto scorso ha chiesto formalmente al sindaco Barbara Mele la delimitazione delle spiagge libere e la indicazione delle aree di sosta libera lungo la stessa linea di quella prevista per gli…LEGGI TUTTO
Sabato 09 Settembre 2017 05:11

Praia a Mare. Sul caso Marlane gli ambientalisti chiedono di incontrare la Dda di Catanzaro

Tiziana Ruffo. Si riapre l’inchiesta sulla Marlane e si torna a parlare di rifiuti tossici. “Il Comitato per la bonifica dei terreni, fiumi e mari della Calabria” da sempre vicino alle tematiche ambientali del tirreno cosentino, esprime soddisfazione e auspica che l’inchiesta individui i responsabili dei danni provocati al territorio. “Un problema che seguiamo sin dall’inizio, già dal 2000 - hanno dichiarato gli ambientalisti- molti anni prima che la Procura di Paola aprisse l’inchiesta nel 2010. Sono stati gli operai dello Slai Cobas e del Si Cobas che hanno permesso l’apertura dell’inchiesta. Sono stati loro che hanno convinto centinaia di…LEGGI TUTTO
Mercoledì 06 Settembre 2017 17:23

PAOLA. FAVOREGGIAMENTO DELLA PERMANENZA ILLEGALE DELLO STRANIERO NELLO STATO: SCOPERTA E SEQUESTRATA DALLA GDF UNA PALAZZINA IN CUI VIVEVANO 15 BENGALESI IN CONDIZIONI UMANE DEGRADANTI. DENUNCIATE 10 PERSONE.

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto a Paola un fabbricato concesso in locazione a 15 persone di nazionalità Bengalese, venditori ambulanti; fra queste: 5 maggiorenni e 2 minorenni, tutti “immigrati clandestini”. Cento (100,00) euro mensili a persona: a tanto ammontava il canone richiesto dai locatori e pagato dagli stranieri. Cumuli di spazzatura, stanze sporche – prive di pavimenti e di mobili, ivi compresi i letti, cucina alimentata (pericolosamente) mediante bombola a gas e con stoviglie ed accessori in pessime condizioni, bagni e docce (queste ultime poste all’esterno della palazzina) fatiscenti ed in comune: questo lo…LEGGI TUTTO
Martedì 05 Settembre 2017 13:43

Cetraro-Santa Maria del Cedro. Ritrovato il corpo del 48enne disperso in mare

È riaffiorato oggi, nei pressi di Cetraro, nel Cosentino, il corpo di un uomo che era scomparso in mare la scorsa domenica, a Santa Maria del Cedro. Si tratta di Giulio De Nigro, 48 anni, originario della provincia di Benevento. Muratore, lascia la moglie e un figlio. Il suo corpo è stato notato stamattina da un diportista. Poi la guardia costiera lo ha recuperato. De Nigro - come hanno raccontato alcuni testimoni si era azzardato in un bagno al largo, nonostante le condizioni del mare, molto agitato.I familiari di Giulio sono stati chiamati al suo riconoscimento.LEGGI TUTTO
Venerdì 01 Settembre 2017 16:14

PAOLA. GUARDIA DI FINANZA: SCOPERTO EVASORE TOTALE CHE HA OCCULTATO AL FISCO OLTRE 350 MILA EURO.

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto un evasore totale, che dal 2011 al 2012 non ha presentato alcuna dichiarazione dei redditi, pur avendo conseguito ricavi per oltre 300 mila euro. I Finanzieri calabresi della Compagnia di Paola hanno smascherato la società “fantasma”, attiva nel settore agricolo, grazie all‘individuazione “mirata“ del soggetto economico ed al sapiente utilizzo delle banche dati a disposizione della Guardia di Finanza. L’attività delle Fiamme Gialle calabre ha consentito la ricostruzione dei redditi non dichiarati e delle relative imposte evase, anche attraverso indagini e riscontri effettuati nei confronti di numerosi operatori commerciali…LEGGI TUTTO
Mercoledì 30 Agosto 2017 15:25

SCALEA. Arrestato Pusher, sequestrati undici grammi di eroina.

I Carabinieri della Stazione di Orsomarso nell’ambito di un servizio finalizzato alla repressione dello spaccio di stupefacenti, articolato sul territorio in occasione degli ultimi giorni di agosto, la scorsa notte hanno tratto in arresto nei pressi della stazione ferroviaria di Scalea un uomo per possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina. I militari dell’Arma hanno notato l’uomo scendere da un treno diretto a Paola che si affrettava a lasciare la Stazione ferroviaria. Insospettiti da tale atteggiamento hanno fermato il soggetto, classe ‘77, sottoponendolo a perquisizione personale. L’attività ha permesso di rinvenire alcune dosi di eroina, per…LEGGI TUTTO
Mercoledì 30 Agosto 2017 15:23

SCALEA. I Carabinieri sequestrano area adibita a centro di gestione rifiuti.

Nella giornata di ieri i Carabinieri del N.O.R.M. di Scalea unitamente a militari del Nucleo Operativo Ecologico di Catanzaro hanno posto sotto sequestro un’area privata in località Piano del Lacco a Scalea (CS) adibita a centro di gestione dei rifiuti. I militari hanno riscontrato alcune violazioni alla normativa vigente in materia di tutela ambientale: è stato riscontrato infatti che l’area di interesse era priva dei requisiti minimi di legge in materia di impermeabilizzazione previsti per prevenire danni all’ambiente. L’attività dei Carabinieri ha permesso di accertare anche uno scarico di reflui industriali non depurati nell’area circostante. Sono in corso ulteriori accertamenti…LEGGI TUTTO
Lunedì 28 Agosto 2017 23:37

Scalea. Ordigno ad azienda, probabile intimidazione

Un ordigno rudimentale è stato trovato,nella mattinata di lunedi 28 agosto 2017, davanti alla sede di un'azienda che vende materiale edile e di termo-idraulica. Il fatto e' avvenuto a Scalea (Cs). Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli artificieri. L'ordigno, composto da una miccia e da materiale plastico in via di qualificazione, era stato piazzato vicino alla serratura del cancello dell'azienda. Non e' ancora chiaro se fosse davvero in grado di detonare. I militari stanno comunque cercando di capire se si tratti di una intimidazione ai danni dell’attività commerciale e se si volesse solo far saltare la serratura, per…LEGGI TUTTO
Lunedì 28 Agosto 2017 23:37

Scalea. Ordigno ad azienda, probabile intimidazione

Un ordigno rudimentale è stato trovato,nella mattinata di lunedi 28 agosto 2017, davanti alla sede di un'azienda che vende materiale edile e di termo-idraulica. Il fatto e' avvenuto a Scalea (Cs). Sul posto sono intervenuti i carabinieri e gli artificieri. L'ordigno, composto da una miccia e da materiale plastico in via di qualificazione, era stato piazzato vicino alla serratura del cancello dell'azienda. Non e' ancora chiaro se fosse davvero in grado di detonare. I militari stanno comunque cercando di capire se si tratti di una intimidazione ai danni dell’attività commerciale e se si volesse solo far saltare la serratura, per…LEGGI TUTTO
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie