RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Sabato 20 Dicembre 2014 09:26

SCALEA. Ricorso accolto dalla Corte dei Conti di Roma

Le Sezioni Riunite della Corte Conti a Roma hanno approvato il Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale del Comune di Scalea, accogliendo il ricorso avverso la decisione negativa  assunta dalla Sezione regionale della Calabria. La UIL esprime la propria soddisfazione per il fatto che l’ente, già sciolto per infiltrazione mafiosa a seguito dell’operazione Plinius, ha evitato il dissesto finanziario, che avrebbe compromesso persino i livelli occupazionali attualmente presenti nell’ente, oltre che provocare un ulteriore effetto depressivo per la già debole economia locale, a seguito della obbligata e cospicua  decurtazione dei pagamenti a favore dei fornitori dell’ente. Il dissesto avrebbe inoltre bloccato di fatto l’operatività del Comune. Va evidenziato il fatto che a fronte di una massa debitoria ingentissima le Sezioni Riunite della Corte hanno premiato lo sforzo di risanamento finanziario dell’ente e la bontà di un Piano di riequilibrio di complicatissima predisposizione, approvato nel 2013 dall’allora Commissario straordinario dr. Massimo Mariani, e predisposto dall’allora Segretario generale dell’ente dr. Antonio Marino, che con la collaborazione del rag. Antonio Natalino, dipendente del Comune di Scalea, ha materialmente redatto l’importante documento contabile. La UIL esprime loro un sincero ringraziamento per aver salvato l’ente dal dissesto finanziario. Il risultato è tanto più ragguardevole se si tiene conto che l’allora Commissario ha approvato il piano evitando però il ricorso al Fondo di Rotazione che avrebbe comportato l’obbligo di rivedere in diminuzione la dotazione organica dell’ente. Va inoltre sottolineato come l’importante risultato sia stato raggiunto senza ricorrere a costose consulenze esterne, e ciò dimostra come le amministrazioni locali se governate con saggezza possono utilizzare il proprio personale che purtroppo spesso non viene invece valorizzato. Va riconosciuto anche il merito all’attuale Commissione straordinaria di aver compreso il valore del piano, impugnando la prima decisione negativa adottata dalla Sezione Regionale della Calabria della Corta dei Conti.  

Il Dirigente Provinciale UIL
Silvano Scarpino

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie