RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Venerdì 13 Febbraio 2015 15:26

SAN NICOLA ARCELLA - TORTORA. ASNA, costituzione di parte civile giudizio San Sago

La vicinanza alle iniziative che con determinazione e coraggio il Sindaco di Tortora Ing. Pasquale Lamboglia sta a tempo promuovendo in appoggio al Comitato sui problemi dell'ecosistema del fiume Noce hanno spinto dell'Associazione Amici di San Nicola Arcella Onlus ad affiancarlo. In questa battaglia i sindaci non possono essere lasciati soli ma è indispensabile la partecipazione attiva dei cittadini. Per questo la stessa associazione Amici di San Nicola Arcella Onlus. ha deciso di collaborare con i giudici mettendo a disposizione di questa amministrazione comunale l'impegno dello studio RENINO & PARTNERS e specificatamente del Avvocato Ciro Renino,conferendogli l'incarico di costituzione di parte civile. “Le attività svolte nell’impianto – si legge in una nota - mettono a rischio il fiume Noce, la qualità della vita e la vocazione turistica dell’intero comprensorio calabrese che si bagna nel Golfo di Policastro, in cui il Noce sfocia e dove la Baia di San Nicola Arcella, l’isola di Dino e ed il suo Parco Marino si affacciano, rappresentano un vulnus per il futuro sviluppo turistico per l’intera comunità che abita e lavora in questo territorio, nessun comune escluso, confermando le ormai innumerevoli iniziative svolte dall'Associazione Amici di San Nicola Arcella Onlus in tutto ciò che riguarda la tutela paesaggistica e ambientale del territorio dell'intero Golfo di Policastro. Il caso della mala gestione dei depuratori di alcuni dei comuni costieri che vanno da Tortora a Paola e specificatamente il caso dell'impianto di San Sago che, attraverso il fiume Noce è usato come via per raggiungere il mare, dove sembra abbia scaricato migliaia di tonnellate di reflui tal quali nel mare dove si bagnano i nostri figli – conclude la nota - impongono, in primis per esigenze di carattere etico ma anche per salvaguardare concretamente la immagine di un territorio da chi ne deturpa l'ambiente, di assumere adeguata posizione in merito. Almeno per quanto riguarda il caso San Sago”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie