RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Lunedì 02 Marzo 2015 20:00

SCALEA. IL DIRIGENTE SCOLASTICO DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCALEA SAVERIO ORDINE, SMENTISCE QUANTO DICHIARATO IN UNA NOTA STAMPA DA ETTORE BIONDI DEL NUOVO CENTRO DESTRA DI SCALEA.

1)    La pediculosi è un fenomeno, purtroppo, ripresentatosi negli ultimi anni in tutte le scuole. Vi sono casi in tutte le scuole del circondario, comprese quelle private, e non dipendono sicuramente dall’igiene dei locali scolastici ma piuttosto dall’igiene di alcuni ambienti familiari i cui bambini, poi,  trasmettono i parassiti agli altri compagni. Ad inizio anno, abbiamo segnalato il fenomeno all’ASP che ci indicato azioni di sensibilizzazione verso i genitori prontamente attuate anche mediante la pubblicazione dei consigli ricevuti sul sito web della scuola. Un’eventuale disinfestazione della scuola, ritengo, non avrebbe alcun senso poiché, come è noto, i pidocchi sono parassiti che vivono sugli animali e sugli uomini e non sui banchi di scuola e dunque, l’azione va operata sui bambini e non sui locali. 2)      Per quanto riguarda la momentanea chiusura di alcune delle uscite di sicurezza, vi è stata una valutazione del RSPP della scuola e del coordinatore esecutivo della sicurezza, due ingegneri che hanno valutato ogni ipotesi, predisposto un piano alternativo, effettuato una simulazione di evacuazione con i bambini ed il personale ed hanno ritenuto che non sussistano pericoli di sorta. Il cantiere, peraltro, è stato visitato dagli Ispettori per la sicurezza sul lavoro che non hanno rilevato alcuna irregolarità in tal senso. 3)      Circa la pulizia dei bagni e dei locali, non comprendo come “I molti genitori” che le hanno riferito, siano a conoscenza delle condizioni degli stessi dal momento che essi non hanno possibilità di accesso nella scuola. Anche in merito a ciò posso riferire che la scuola è visitata annualmente dagli Ispettori dell’ASP che non hanno mai rilevato nulla.

                                                                                                                                                   Il Dirigente Scolastico                                                                                                                Saverio Ordine

2 commenti

  • Sono d'accordo con il dirigente per quanto riguarda la pediculosi la prevenzione va fatta innanzitutto da casa ,tutti e dico tutti i genitori sono tenuti a controlli frequenti ,inoltre con una corretta prevenzione da parte di tutte le mamme sui bambini non ripeterebbe il proliferarsi continuo dei pidocchi,prevenzione fatta non una sola volta ma più volte in modo da debellare il problema,purtroppo non è facile il problema pediculosi ma in commercio ci sono tanti prodotti erboristici che non fanno male è possono essere messi sulla testa dei nostri figli anche tutti i giorni .Per quanto riguarda i bagni si è vero noi genitori non entriamo all'interno della scuola per vedere effettivamente il grado di pulizia che possa avere ,ma sta di fatto che i bambini non riescono ad andare in bagno perché i servizi igienici non sono efficienti,è capitato diverse volte che mia figlia tornata da scuola si lamentasse di mal di pancia perché non aveva potuto fare pipì in quanto i bagni non erano puliti ,ritornandosene così in classe.

    inviato Martedì 03 Marzo 2015 08:23 da Rosalia Passalacqua
  • Egr. Dirigente, lei pensa che ''i molti genitori'' si siano alzati una mattina e ...come per magia hanno perso il senno?? I ns bambini, innocenti, bocca della verità, non le rappresentano nessuno? Le molteplici lamentele degli insegnanti sono utopie?? A mio parere, un valido dirigente dovrebbe chiedersi il motivo per il quale sussistano determinati malcontenti, sorvegliando l'operato del personale addetto alla pulizia!!!

    inviato Lunedì 02 Marzo 2015 22:14 da Filippa

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie