RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Venerdì 01 Maggio 2015 10:55

BELVEDERE MARITTIMO. Salviamo Ndf…. E l’indifferenza dei belvederesi….

“Salvare Ndf”. Un accorato appello affinché la ormai rinomata manifestazione “Note di fuoco” possa continuare a svolgersi arriva dal sindaco di Belvedere Enrico Granata e dagli organizzatori, i componenti dell’associazione “Creativamente”, i quali hanno convocato una riunione presso la sala “don Silvio” sul lungomare di Belvedere. Avrebbero dovuto esserci tutti i commercianti, i proprietari degli alberghi, insomma chi dalla manifestazione trae maggiori benefici economici. Invece il deserto. Solo quattro operatori economici e una sala vuota. Segno che della manifestazione poco importa. Ma a ben guardare “Ndf” è la classica gallina dalle uova d’oro. Oltre 130 mila presenze durante i giorni della kermesse. Migliaia di stand e visitatori provenienti da ogni parte d’Italia. Tutti hanno incassato da Note di fuoco, ma si vede che forse la novità è scemata nel tempo. Al tavolo degli interventi quasi tutta la maggioranza che governa Belvedere, per dare un segno distintivo all’importanza dell’incontro. A seguire gli interventi del primo cittadino e degli organizzatori, Francesco Siciliano e Vincenzo Martorelli, i quali hanno dato le opportune delucidazioni sulla manifestazione. Ma c’è la necessità, hanno tenuto a ribadire, del sostegno degli operatori commerciali, con un sostanziale contributo. Cosa che difficilmente avverrà, registrata l’indifferenza all’incontro. Eppure erano stati consegnati 250 inviti, ma solo in 4 si sono presentati.“E’ una bella manifestazione, ma è meglio che non si fa”. È il timore che ciò possa ventilare tra i commercianti, forse restii ad investire su un progetto così grande, abituati a coltivare il proprio orticello guadagnando l’indispensabile per continuare. A fine incontro, durato appena mezz’ora, il sindaco, e per lui l’assessore al commercio, si è impegnato a convocare personalmente gli operatori commerciali, i proprietari degli alberghi e i professionisti, quali avvocati, commercialisti, ecc. per valutare la necessità di avviare una raccolta di contributi per sostenere la manifestazione. Alla luce di tale iniziativa si deciderà poi il da farsi, ha spiegato dal canto suo Francesco Siciliano, pronto assieme agli altri soci della “Creativamente” anche a valutare l’ipotesi di spostarla in un altro paese. “Le proposte sono tante. Stiamo valutando”. Da parte dell’amministrazione comunale c’è l’impegno, ha confermato l’assessore e vicesindaco, Vincenzo Spinelli, di un contributo di 15 mila euro. “Speriamo – ha detto Spinelli – che l’appello del sindaco venga accolto, affinché questa kermesse possa continuare ad essere la più rinomata della stagione estiva”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie