RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Mercoledì 18 Giugno 2014 16:06

Paola: Atto intimidatorio ai danni del giornalista Scarpino. La sua auto distrutta dalle fiamme. La solidarietà delle Istituzioni.

Atto intimidatorio ai danni del giornalista paolano, Guido Scarpino, responsabile della redazione tirrenica del quotidiano nazionale ‘’Il Garantista’’ ed editore del settimanale di mafia ‘’Calabria inchieste’’. La notte scorsa, ignoti hanno dato alle fiamme l’autovettura del cronista, parcheggiata sotto casa a Paola. Il rogo, ha interessato, in tutto, 4 vetture, due completamente distrutte, tra le quali quella di Scarpino, e altrettante danneggiate. Sul posto, prontamente allertati, sono giunti i carabinieri della compagnia di Paola, la polizia di Stato e i vigili del fuoco del locale distaccamento. Le forze dell’ordine, a seguito dei rilievi del caso, hanno rinvenuto vicino l’autovettura del giornalista, una bottiglia di liquido infiammabile.


Il Sindaco di Paola, Basilio Ferrari, esprime solidarietà al giornalista, Guido Scarpino, vittima di un atto intimidatorio.”Il fatto delittuoso avvenuto, questa volta, a danno di un giornalista - dichiara il primo cittadino - non lascia indifferenti le istituzioni. Anzi, ognuno nel proprio ruolo, deve ancor di più stemperare un clima di odio che sfocia in  sconsiderata violenza che colpisce anche le famiglie delle persone offese cui esprimo la mia vicinanza. 

Da primo cittadino - continua Ferrari - ho la necessità non solo di esprimere questa mia vicinanza alla vittima del vile gesto, ma anche quella di rivolgere un appello affinché prevalga, sempre, in ogni gesto, a partire dalle istituzioni, il senso civico, il rispetto tra le persone, quindi la legalità. Concorderò con il presidente del consiglio comunale, se sarà necessario, - prosegue il sindaco di Paola - di indire un civico consesso ad hoc su tali gesti delittuosi. La libertà di stampa, la libertà di appartenenza politica, la libertà di pensiero, non sarà mai fermata dal gesto delinquenziale. Abbiamo, nella nostra città e sul territorio - chiosa Basilio Ferrari - ottimi rappresentanti delle Forze dell’Ordine e di Polizia, presidio di legalità verso cui esprimiamo riconoscenza. Tale riconoscenza, deve partire dal rispetto che si deve a chi indossa una divisa e che, ogni giorno, con senso del dovere, opera contro chi commette reati e, in un territorio come il nostro, contro una criminalità organizzata che rimarrà sempre e comunque minoranza nel nostro popolo e non potrà mai prevalere sui valori dell’onestà e della legalità.”

Solidarietà di Ernesto Magorno.

<< Desidero esprimere, a nome dei democratici calabresi,  la mia solidarietà e la mia vicinanza al giornalista Guido Scarpino e alla sua famiglia per il grave atto intimidatorio di cui è stato oggetto questa notte a Paola >>, lo dice il  segretario del PD Calabria Ernesto Magorno, membro della commissione parlamentare Antimafia << Non si può non essere allarmati se si susseguono atti di così inaudita gravità che colpiscono anche chi opera per raccontare il suo territorio,  da bravo, libero e  puntuale cronista  come Guido Scarpino. Non devono prevalere però – dice ancora il segretario Pd – i sentimenti di sconforto e di inquietudine di fronte a fatti così gravi, ma la volontà di riscatto dall’illegalità e dalla cultura della violenza. Bisogna, insomma, che le forze sane, che rappresentano la maggioranza, della comunità di Paola e di tutto il territorio reagiscano unite e con determinazione. Noi democratici continueremo a impegnarci in questa direzione e non ci tireremo mai indietro, auspicando che sia fatta al più presto piena luce su quanto accaduto e rinnovando la nostra vicinanza a Guido Scarpino >>.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie