RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Domenica 14 Agosto 2016 20:37

CETRARO. Intenso weekend di Ferragosto per la Guardia Costiera di Cetraro.

In occasione del lungo ponte di Ferragosto il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cetraro, in considerazione della previsione di una crescente affluenza nei siti balneari ricadenti sul litorale tirrenico cosentino di competenza, ha intensificato l’attività di vigilanza ed assistenza nei confronti dei bagnanti e dei diportisti. Due soccorsi per gli equipaggi della Motovedetta S.A.R. MV CP 851 nei giorni di sabato e domenica di questo caldo ponte di Ferragosto. Sabato mattina, alle prime ore della giornata, a seguito di richiesta della Direzione Marittima di Napoli, la Direzione Marittima di Reggio Calabria assumeva il coordinamento di un’attività di assistenza e soccorso ad una imbarcazione da diporto a vela di 13 metri, di bandiera Statunitense, denominata “Va Bene”, la quale navigava da alcune ore esclusivamente a vela per avaria all’apparato motore in direzione di Stromboli. Dopo qualche ore però, parte dei diportisti, ovvero le donne e le figlie di minore età dei due nuclei famigliari presenti, provate fisicamente, richiedevano di poter scendere a terra e pertanto, a circa 40 miglia dal porto di Cetraro il 5° Maritime Rescue Sub Center Reggio Calabria disponeva l’intervento della MV CP 851 di Cetraro, la quale abbordava l’imbarcazione alle ore 14.30 circa trasbordava le quattro donne e le trasportava a Cetraro. Nella serata del sabato invece una famiglia di Bisignano, con tre minori di età compresa tra 5 e 7 anni, hanno vissuto attimi di panico dopo aver perso l’ancora e la cima della stessa impigliata nell’elica impedendo il governo del natante semicabinato nelle acque antistanti il Comune di Cetraro. Tempestivamente interveniva la MV CP 851 che, con l’intensificarsi del vento, mentre l’unità derivava pericolosamente verso una barriera artificiale sommersa, traeva in salvo tutti gli occupanti del natante, il quale rimaneva ormeggiato per poi essere recuperato dal proprietario senza danni al calare del vento. Nella giornata odierna inoltre sono state elevate cinque sanzioni da parte della MV CP 705 e della pattuglia via terra, a tre conduttori di moto d’acqua, ad un diportista che si era avvicinato pericolosamente sotto costa tra i bagnanti ed a pescatori ricreativi intenti a pescare in spiaggia con canne da pesca tra i bagnanti, nei comuni di Cetraro, Fuscaldo e Belvedere Marittimo. Ad ogni buon fine si rammenta che dall’alba al tramonto non è consentita la navigazione e l’ancoraggio con unità nautiche a motore, incluse le moto d’acqua, nella fascia dei 150 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste a picco, in quanto zone destinate prioritariamente alla balneazione. Si ricorda altresì che in tale zona non è consentita la pesca sportiva e professionale. In previsione dell’intensificarsi della presenza di bagnanti e di unità da diporto, in occasione della giornata di Ferragosto, si raccomanda ancora una volta il rispetto delle regole sia in mare che sulle spiagge, invitando i bagnanti ed i diportisti alla prudenza e ad un agire responsabile.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie