RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Lunedì 21 Agosto 2017 09:13

FUSCALDO. Soccorso dalla Guardia Costiera di Cetraro e dall’ENPA di Cosenza un cucciolo di Fenicottero Rosa.

Nella mattinata di domenica 20 agosto alcune persone hanno segnalato presso una spiaggia a nord del Comune di Fuscaldo un Fenicottero di colore grigio che girovagava per la spiaggia tra i bagnanti. La Sala Operativa della Guardia Costiera, dopo aver accertato tramite il segnalante che il volatile appariva in buone condizioni di salute, seppur spaesato, rimaneva in stretto contatto con il segnalante per tutto il tempo, invitandolo a non infastidire l’esemplare per non stancarlo inutilmente. Nel contempo la pattuglia “Mare Sicuro” della Guardia Costiera di Cetraro accompagnata da un noto esperto Biologo locale, Dott. Andrea Peiser, raggiungeva la località interessata, ove erano giunti nel contempo due volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali di Cosenza su disposizione dei Responsabili Dott.ssa Lea Santaniello e del Sig. Antonio Pirillo, allertati dalla Polizia Provinciale, e si decideva congiuntamente, con l’ausilio dell’esperto, a prelevare il Fenicottero per affidarlo al Centro di Recupero Animali Selvatici di Rende. Infatti l’esemplare altri non era che un cucciolo di Fenicottero Rosa, che probabilmente aveva perso l’orientamento e le forze, smarrendo il suo stormo. Fortunosamente la grande disponibilità dei volontari dell’ENPA e del Dott. Peiser, nonché il tempestivo intervento della Guardia Costiera, hanno fatto si che l’esemplare di Fenicottero Rosa, specie in via d’estinzione, fosse allontanato dai bagnanti. Non è raro infatti che, seppur inconsciamente, anche solo avvicinandosi per una fotografia di rito, i curiosi generino inutile spavento e stress nell’animale, situazione anomala che per un esemplare così giovane e delicato può condurre anche al decesso. Si ricorda che per ogni emergenza in mare è sempre attivo, 24 ore su 24, il numero blu 1530, gratuito da tutta Italia, che permette un collegamento immediato con la Sala operativa della Guardia Costiera più vicina, al fine di consentire un intervento tempestivo sul posto.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie