RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Martedì 22 Agosto 2017 04:58

Diamante. L' Accademia del peperoncino querela il Codacons

Tiziana Ruffo. Non si è fatta attendere la presa di posizione dell’Accademia italiana del peperoncino in riferimento alle dichiarazioni di Francesco Di Lieto del Codacons, a proposito del cachet di Belen Rodriguez ospite del  Peperoncino Festival di Diamante. Si tratterebbe di  una cifra, come spiega nei dettagli il presidente Enzo Monaco,  ben più bassa di quella di cui si parla.  L’Accademia italiana del peperoncino ha dunque dato mandato all’avv. Nicola Carratelli per querelare la Codacons e chi  diffonde  notizie false che ledono gli interessi dell’Accademia italiana del peperoncino, organizzatrice dell’evento Peperoncino Festival.  Intanto il presidente dell’Accademia e patron del festival precisa che  “  il cachet di Belen Rodriguez – ha dichiarato  Monaco –è di trentamila euro e non di euro sessantamila”.  L’Accademia ha presentato alla Regione Calabria un progetto per il venticinquennale del Peperoncino Festival con la richiesta di un cofinanziamento con i fondi europei. Il sessantacinque  per cento a carico della Regione e il trentacinque  per cento a carico dell’Accademia che organizza l’evento. La Regione ha pubblicato l’elenco di dodici  eventi ammessi in graduatoria ma non ha deciso e non ha dato notizia, spiega Monaco,  dei finanziamenti approvati e concessi.    I fondi europei stanziati dalla Regione Calabria per i grandi eventi si riferiscono ai fondi Pac finalizzati esclusivamente alla valorizzazione turistica del territorio regionale.    Allo stato dei fatti, se la Regione approverà il progetto e riconoscerà il cofinanziamento previsto, il sessantacinque  per cento del cachet di Belen sarà a carico della Regione e il trentacinque  per cento a carico dell’Accademia. In pratica, per la Regione Calabria, un impegno inferiore a diciannovemila  euro.  “E’ molto grave che un rappresentante di un’associazione prestigiosa come il Codacons – ha commentato amaramente il presidente dell’Accademia- parli in modo così superficiale e sprovveduto”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie