RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Venerdì 15 Marzo 2019 00:00

REPLICA ALLE DICHIARAZIONI DELL’AVV. LISERRE IN MERITO ALL’ALLONTANAMENTO IN AULA DELL’AVV. SPOSATO DELLA GINESTRA.

In merito a quanto pubblicato attraverso la stampa nella giornata di ieri riguardo alla celebrazione del processo a porte chiuse e all’allontanamento dell’associazione La Ginestra, sono doverose alcune precisazioni. A parlare è l’avvocato Marilyn Silvestri che difende la donna vittima di violenza: “Innanzitutto nessuna tensione per l’allontanamento della presidente della Ginestra, l’avvocato Teresa Sposato, dall’aula in quanto è stato fatto ciò che prevede la legge in caso di audizione protetta che avevamo richiesto noi trattandosi dell’escussione di minori. La Ginestra, in quanto sportello antiviolenza che fornisce anche tutela giuridica era presente attraverso la mia difesa perché io faccio parte del team legale.  L’avvocato Liserre ha affermato anche di aver tollerato per “mera cortesia” la presenza dell’associazione ma anche questa affermazione è inesatta perché né si può parlare di tolleranza né spetta all’avvocato di controparte decidere chi può e chi non può assistere all’udienza. Vorrei infine fare un’ulteriore precisazione: la mancata costituzione di parte civile dell’associazione nei termini di legge è dovuta semplicemente al fatto che in virtù della delicatezza della vicenda e proprio perché La Ginestra non cerca pubblicità ma vuole solo aiutare le donne vittime di violenza, ha inteso non costituirsi parte civile. La signora si è rivolta allo sportello La Ginestra e in particolare all’avvocato Teresa Sposato che ha approntato la difesa della donna insieme al team di avvocati dello sportello di cui faccio parte, quindi anche se non presente formalmente, nella sostanza La Ginestra è parte del processo”. Anche la signora difesa dallo sportello ha voluto ribadire che l’allontanamento dall’aula dell’avvocato Sposato in qualità di presidente della Ginestra, non le fa sentir meno la vicinanza della professionista che la segue sin dal primo momento in cui si è rivolta allo sportello e che le ha dato la forza e il sostegno per portare avanti la sua battaglia.

Lo sportello ci tiene a precisare che per quanto si voglia tentare di sminuire il lavoro della Ginestra, anche se non parte formale del processo, sarà sempre al fianco della donna e dei suoi figli vittime di violenza: la Ginestra è parte integrante di questo processo e di tutti i processi nei quali sarà coinvolta.

L’esternazione sulla stampa, fatta dal legale di controparte, avvocato Liserre, risulta dunque solo essere il goffo tentativo di sminuire l’attività della Ginestra senza peraltro ottenere risultato alcuno per la difesa dell’imputato. In un momento in cui bisogna mantenere alta l’attenzione sul fenomeno della violenza di genere qualcuno dimostra di non avere sensibilità sull’argomento. La Ginestra è e resterà sempre a fianco della signora in ogni fase del processo.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie