RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

CRONACA

Lunedì 23 Marzo 2020 16:09

SAN NICOLA ARCELLA. Adozione di urgenti misure volte al contenimento delle presenze sul territorio comunale nell’ambito dell’emergenza dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19

PREMESSO che con Delibera del Consiglio dei Ministri del 31 Gennaio 2020 è stato dichiarato lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;

VISTO il Decreto Legge 23 febbraio 2020 n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19;

VISTA la Circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22.02.2020, avente ad oggetto “Covid – 2019. Nuove indicazioni e chiarimenti”, nella quale, tra le altre cose, si richiama l’attenzione sulla necessità di implementare l’attività di sensibilizzazione della popolazione, fornendo una corretta informazione sull’importanza di adottare corrette misure di prevenzione, con particolare riferimento alle scuole e ai gestori di esercizi pubblici e privati;

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 Marzo 2020 che detta misure urgenti per il contrasto e il contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID– 19, applicabili sull’intero territorio nazionale;

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020, che estende le misure di contenimento di cui al precedente Decreto, su tutto il territorio nazionale;

TENUTO CONTO che il DPCM sopracitato dispone particolari misure urgenti di contenimento del contagio per tutto il territorio nazionale, disponendo in particolare, il divieto di spostamento delle persone, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero di salute;

VISTE le Circolari del Ministero dell’Interno n. 15350/117(2)/Uff 111 – Prot. Civ del 08 marzo 2020 e del 12 marzo 2020, che forniscono elementi di precisazione relativamente a quanto stabilito in tema di spostamenti delle persone tra un comune a un alt ro, e all’interno di uno stesso comune;

PRESO ATTO dell’evolversi della situazione epidemiologica, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia, dell’incremento dei casi e dello spostamento massivo della popolazione interessata, anche in violazione del divieto suddetto;

DATO ATTO che il Comune di San Nicola Arcella, a forte vocazione turistica, è frequentato da numerosi turisti, tra l’altro anche proprietari di seconde case, i quali sono soliti giungere nel territorio comunale, soprattutto nei finesettimana;

CONSIDERATO che l’arrivo di un numero così elevato di persone, provenienti da altre Regioni, Province, o Comuni, potrebbe comportare l’ingresso incontrollato nel Comune di San Nicola Arcella di soggetti a rischio di trasmissione del virus, con conseguente grave pregiudizio per la salute pubblica;

RITENUTO che tale contesto, soprattutto con riferimento alla necessità di realizzare una compiuta azione di prevenzione, impone l’assunzione immediata di ogni misura di gestione adeguata e proporzionata all’evolversi della situazione epidemiologica, individuando idonee precauzioni per fronteggiare adeguatamente possibili situazioni di pregiudizio per la collettività, nell’ambito delle linee tracciate dalla normativa nazionale;

DATO ATTO che le previsioni normative non contemplano, tra l’altro, l’adozione di procedure di autorizzazione preventiva agli spostamenti, e che pertanto, gli spostamenti delle persone, soprattutto se massicce possono sfuggire ad ogni tipo di controllo;

VISTA la legge 23 dicembre 1978 n. 833, recante “Istituzione del servizio sanitario nazionale”, ed in particolare l’art. 32 che attribuisce al Sindaco il potere di emettere ordinanze di carattere contingibile ed urgente, in materia di igiene e sanità pubblica e di polizia veterinaria, con efficacia estesa al territorio comunale;

VISTA l’ordinanza della Regione Calabria n. 03 del 08.03.2020 recante Urgenti misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19;

VISTI gli artt. 50 e 54 del T.U.E.L.

 

ORDINA

A tutela della salute pubblica ed in applicazione del disposto di cui all’art. 1, comma 1, lett a) del DPCM 8 marzo 2020, per come esteso a tutto il territorio nazionale dal DPCM del 09 marzo 2020, fino alla data del 03 Aprile 2020:

 

1.     Tutti coloro i quali abbiano fatto ingresso nel territorio del Comune di San Nicola Arcella per dimorarvi, senza essere ivi residenti, e i cui spostamenti verso il territorio sannicolese non siano stati motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o da motivi di salute, devono fare rientro al proprio luogo di domicilio o residenza con decorrenza immediata;

2.    Ai titolari delle strutture turistico – ricettive e ai proprietari /detentori di appartamenti ammobiliati ad uso turistico e non, è fatto divieto di ospitare soggetti che non siano in grado di dimostrare la presenza sul territorio comunale per motivi di salute, di necessità o di lavoro;

3.    A chiunque, di entrare nel territorio comunale di San Nicola Arcella, solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, o per motivi di salute;

4.    A tutti i cittadini residenti nel Comune di San Nicola Arcella, che abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni fuori dal territorio comunale, di osservare un periodo di isolamento di 14 giorni,durante i quali dovranno adottare tutte le cautele imposte dalla normativa per prevenire ed evitare possibili contagi.

 

DISPONE

 

La violazione alla presente ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni previste dall’art. 650 c.p., salvo che il fatto non costituisca più grave reato.

 

AVVISA

Contro la presente ordinanza è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale di Catanzaro nel termine di 60 giorni dalla data di pubblicazione (legge 6 dicembre 1971, n. 1034) oppure, in via alternativa, ricorso al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni (D.P.R. 24 Novembre 1971, n. 1199).

Copia della presente ordinanza è affissa all’albo pretorio comunale e diffusa sul territorio mediante avvisi pubblici.

Che la stessa sia comunicata:

a)      Sig. Prefetto di Cosenza;

b)     Presidente della Regione Calabria;

c)      Polizia Locale – Sede;

d)     Comando Stazione Carabinieri Scalea;

 

La Polizia Municipale – sede, nonché le altre Forze dell’ordine, sono incaricate della vigilanza, del controllo ed esecuzione della presente ordinanza e dell’accertamento delle contravvenzioni alla medesima.

La presente ordinanza è immediatamente eseguibile.

San Nicola Arcella, lì 14 Marzo 2020                                                                                 Il Sindaco

                                                                      f.to Barbara Mele

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie