RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Venerdì 26 Settembre 2014 12:51

PRAIA A MARE. L’Alternativa a difesa dell’ambiente.

Il nostro Movimento è, da sempre, sensibile ai temi ambientali, perché pensiamo che solo preservando e valorizzando le bellezze naturali del nostro territorio, possiamo migliorare la nostra condizione economica, sociale, culturale e allo stesso tempo garantire un futuro alle nuove generazioni. Il nostro impegno è testimoniato da numerose iniziative, da noi intraprese, per la difesa dell’ambiente in cui viviamo: abbiamo partecipato a varie manifestazioni ambientaliste promosse dal Comitato per la bonifica dell’area Marlane, presentando, inoltre, alla Regione Calabria, la richiesta di inserimento del sito industriale dismesso nel nuovo Piano Regionale delle Bonifiche; abbiamo sostenuto l’azione del Comitato per la salvaguardia del fiume Noce, partecipando alle manifestazioni tenutesi nei pressi del depuratore, oggi sotto sequestro, in località San Sago nel comune di Tortora; siamo scesi in campo per difendere la nostra spiaggia da un progetto di ampliamento del lungomare Sirimarco approvato dall’Amministrazione comunale di Praia a Mare che ha come fine l’edificazione di una piattaforma di cemento, circa 6.000 metri quadri di superficie e 900 metri cubi di calcestruzzo, su una delle spiagge più belle e suggestive d’Italia. Solo un folle potrebbe pensare di realizzare uno scempio del territorio di questa portata senza che nessuno si opponga e faccia valere le regole minime previste dalla legge e dal buonsenso. Noi ci siamo opposti duramente presentando ben 19 esposti agli Enti sovracomunali preposti al controllo e al rilascio delle autorizzazioni per la realizzazione di tale opera. Quello che è successo negli ultimi mesi, prima la sospensione e poi la recente revoca del Piano Comunale di Spiaggia ci ha lasciati senza parole. I tecnici, interni ed esterni al Comune, che si erano occupati della redazione e dell’approvazione del PCS hanno agito, a nostro avviso, con superficialità e negligenza, visto che non hanno dato seguito alle richieste di documentazione pervenute dall’ex Genio Civile di Cosenza. Tali inadempienze avevano provocato la sospensione del PCS. Qualche settimana fa, la Provincia di Cosenza ha revocato il Piano, in seguito ad una segnalazione del dott. Roberto Laprovitera, il quale evidenziava giustamente che le mappe dell’area SIC (Sito di Interesse Comunitario) riguardanti l’isola Dino ed i fondali circostanti, utilizzate per la redazione del PCS, non sono conformi a quelle approvate dalla Regione Calabria e che tale incongruenza espone l’habitat naturale delle zone protette ad un possibile inquinamento. Il sindaco Praticò, farebbe cosa buona e giusta se comunicasse ai cittadini praiesi come si sono svolti effettivamente i fatti. Solo dopo la nota del dott. Laprovitera e in seguito a tale comunicazione la Provincia di Cosenza ha revocato il Piano Comunale di Spiaggia. Inoltre, è importante precisare che la responsabilità politica della situazione attuale è da addebitare ai componenti del Consiglio comunale, che nel 2010, hanno approvato il PCS. Ricordiamo che il Piano è stato approvato all’unanimità, dalla maggioranza di allora, guidata dall’ex sindaco Carlo Lomonaco e dall’opposizione con a capo proprio l’attuale sindaco Antonio Praticò. Ci sembra inutile e persino puerile accusare il nostro Movimento di dover dar conto ai cittadini e ai circa 70 imprenditori balneari, direttamente interessati al Piano, perché come si evince dal decreto di revoca della Provincia di Cosenza, nessuna responsabilità può essere addossata alla nostra azione di contrasto alla realizzazione dello sciagurato progetto di ampliamento del lungomare, che ovviamente non impedisce agli operatori del settore di continuare la loro attività senza piattaforme permanenti di cemento. Quello che è certo è che noi continueremo a batterci in tutte le sedi e con tutti i mezzi a nostra disposizione affinché questa inutile, dannosa e costosa opera non venga mai realizzata!

MOVIMENTO L’ALTERNATIVA
IL COORDINATORE
ANTONIO MANDARANO

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie