RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 04 Maggio 2014 09:08

VERBICARO. RINNOVO CARICHE SOCIALI BCC FISSATE PER OGGI 04. 05. 2014. ERRATA CORRIGE. L'INTERVENTO DELL'AVVOCATO UGO VETERE.

STUDIO LEGALE AVVOCATO UGO VETERE 87020 S. MARIA DEL CEDRO - Frazione MARCELLINA - VIA MATISSE n. 1 TEL. 0985-43621 FAX 0985/43895

P.I. 03106650785

                                          00193 – ROMA Via Valadier n. 39

Tel. 06/68135547 – Fax 06/6877767 - + 39  3939360817

E- mail : vrstudioleg@libero .it

  Avv. Ugo Vetere ( 333/ 5774520)

Avv. Giuseppe Bruno

Avv. Angela Ruggiero

Avv. Maria Rosaria Tiesi

Avv. Antonio Vetere

Avv. Elvira Vetere

Avv. Maria Rosaria Tiesi

Dott.ssa Antonietta Adduci

Dott. Francesco Chiappetta

Dott.ssa Rosa Argia D’ Elia

Dott.ssa Ornella Magurno

S. Maria del Cedro lì 04.05.14

Alla BCC di Verbicaro

Presidente Pro tempore

 

Membri del CDA

Della BCC di Verbicaro

 

Membri del Collegio Sindacale

Al Direttore della BCC di Verbicaro

Fax 0985/ 60070

 

Egr. Signor Orrico Eugenio

Direttore

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Oggetto : Rinnovo cariche sociali fissate per il giorno 04.05.14. Errata corrige.

 

Con riferimento alla nota apparsa sul sito di Radioone, nella mia qualità di legale di fiducia del Signor Riccetti Arturo, candidato a ricoprire la carica di Presidente della BCC di  Verbicaro ,

VENGO

A specificare che il Signor Riccetti a causa del comportamento “ illegittimo” dei componenti del CDA della BCC di Verbicaro, in data 29.04.14 ha avanzato davanti al Tribunale delle Imprese di Catanzaro ricorso in via d’urgenza ex art. 2388 e 2378 comma III del c.c. al fine di ottenere “ il diritto a candidarsi per il rinnovo del CDA della BCC di Verbicaro le cui elezioni sono fissate per la data odierna” ;

Il ricorso proposto in via d’urgenza, oltre alla causa civile già incardinata, fissata per il giorno 30.10.14 e alla denuncia penale già sporta davanti alla Guardia di Finanza di Scalea, era l’unico rimedio esperibile ;

Ciò posto, si evidenzia che un ricorso in via d’urgenza come quello avanzato dal Riccetti, così come qualsivoglia altro rimedio “ cautelare” viene accolto solo eccezionalmente.

Viene accolto quando il Giudice sulla scorta del provvedimento impugnato, della documentazione prodotta, della dottrina e della giurisprudenza di riferimento ritiene che sussistono i due presupposti necessari richiesti per l’accoglimento dell’invocato beneficio ovvero :

il fumus boni juris, ovvero la fondatezza della domanda e quindi la palese illegittimità dell’atto impugnato ;

il periculum in mora, ovvero il pregiudizio imminente e irreparabile cui non si può porre rimedio con l’esito del giudizio di merito che causa gli atavici tempi della giustizia “ viene reso a distanza di anni dall’introduzione del giudizio ordinario”.

Nel caso di specie vi è di più.

Il Presidente del Tribunale delle Imprese di Catanzaro, vista l’eccezionale e motivata urgenza ( e quindi la fondatezza della domanda avanzata dal Riccetti) ha ritenuto di emettere il provvedimento che ha disposto la “ riammissione del Riccetti alla competizione elettorale “ senza convocare le parti.

Chi frequenta le aule di giustizia – e fornisce consulenze alla BCC di Verbicaro, al suo Presidente e al suo Direttore, essendo magari interessato alla vicenda poiché vicino a componenti del CDA dell’istituto di credito – dovrebbe “ sapere” che il provvedimento reso dal Giudice “ con decreto motivato inaudita altera parte “ ovvero senza la convocazione della controparte – come nel caso in esame – è dettato solo allorquando è palese l’ingiustizia del provvedimento “ impugnato”.

Poiché nella vicenda che ci occupa il Riccetti ha impugnato la delibera del CDA del 22.04.14 che ha disposto la sua esclusione dalle “ elezioni che si terranno in data odierna”, ritenendo che “ ….. non possiede i requisiti ….. previsti dal regolamento e dallo statuto …..” va da sé che il Presidente del Tribunale delle Imprese di Catanzaro, nell’accogliere l’istanza cautelare – addirittura con provvedimento reso inaudita altera parte – ha ritenuto che il Riccetti ha “ tutti i requisiti per concorrere alle elezioni che si terranno in data odierna e se eletto a ricoprire la carica di Presidente della BCC di Verbicaro”.

Ciò posto ancora una volta evidenzio che gli organi elettivi della BCC di Verbicaro e il suo Direttore non si rassegnano.

Anche i provvedimenti resi dalla Magistratura “ vanno ad interpretare” pur non avendone “ competenza”.

Oggi finalmente si vota.

Riccetti sol perché ha ottenuto un provvedimento dalla Magistratura oggi concorrerà per “ la carica elettiva per cui ha avanzato domanda”.

I membri del CDA della BCC di Verbicaro in carica e il suo Direttore, indipendentemente da chi oggi “ vincerà le elezioni” risponderanno tanto in sede civile che in quella penale del loro operato.

È quanto dovevo.

Con richiesta di pubblicazione immediata sul sito di Radione.

Distinti saluti.

Domenica 02.05.14 ore 8,30

Avv. Ugo Vetere

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie