RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 01 Giugno 2014 10:08

SCALEA. Scongiurare il pericolo di soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Scalea: interviene il Movimento Politico Locale “Pensiamo a Scalea, che ha inviato una lettera ai comuni del territorio.

“Certi di interpretare le esigenze e la volontà dei cittadini di tutti i vostri comuni, che gravitano intorno a Scalea – afferma il presidente del Movimento Politico Locale “Pensiamo a Scalea, Achille Tenuta - vi preghiamo di fare tutto il possibile per scongiurare il pericolo di soppressione dell’Ufficio del Giudice di Pace di Scalea. Il Comune di Scalea ha già messo a disposizione le strutture. Ora occorrono pochi dipendenti per rendere l’Ufficio funzionante e c’è rimasto meno di un mese di tempo per provvedere. Si tratta di dislocare qualche dipendente comunale presso l’Ufficio del Giudice di Pace. I comuni di Scalea, Aieta, Grisolia, Praia a Mare, Orsomarso, San Nicola Arcella, Santa Domenica Talao, Santa Maria del Cedro, Tortora e Verbicaro, che ne compongono la circoscrizione, dovrebbero al più presto coordinarsi ed individuare il personale da impiegare. “Pensiamo a Scalea” – continua Tenuta - ritiene che questo territorio non possa perdere quest’ultimo presidio di legalità. Abbiamo perso prima la Pretura e poi la Sezione Distaccata del Tribunale, con il conseguente “allontanamento” della Giustizia, nonostante l’Alto Tirreno Cosentino sia la zona più affollata del Sud nel periodo estivo con infinite problematiche civili e penali. Una marea di gente senza un presidio giudiziario sul posto, con disagi indescrivibili non solo per i cittadini, ma specialmente per tutte le Forze dell’Ordine, oltre che per gli stessi vostri enti comunali, che, ogni mattina, sono costretti a fare a meno di parte del personale per impegni presso la Procura della Repubblica ed il Tribunale di Paola. Preghiamo ancora la Commissione Straordinaria di Scalea, che già sta facendo tanto per assicurare la legalità – dichiara in ultimo Tenuta - di adoperarsi al fine di reperire i pochi dipendenti necessari, quanto meno in via di urgenza e provvisoria, in attesa di meglio razionalizzare la partecipazione di tutti i comuni interessati. “Pensiamo a Scalea” resta a disposizione per ogni forma di collaborazione al fine di conseguire il mantenimento del Giudice di Pace a Scalea”.

         

 

Lascia un commento

Ultime notizie in POLITICA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie