RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 28 Dicembre 2014 14:53

DIAMANTE. 8x1000 Edilizia Scolastica e non solo: missioni compiute!

A Diamante, l’operazione fiato sul collo in tema di edilizia scolastica – fanno sapere dal Meetup Diamante in Movimento amici di Beppe - è terminata con un bottino pieno; partita il 20 settembre scorso ricordando all’Amministrazione Comunale di Diamante l’imminente scadenza, inizialmente fissata al 30 settembre, si è conclusa nei giorni scorsi col deposito di ben tre richieste di accesso ai fondi 8x1000 a gestione diretta statale. “Dalla relazione della Corte dei Conti elaborata sui dati forniti dall’Agenzia dell’Entrate si legge nel comunicato stampa - rileviamo che ammontano a circa 1,3 miliardi di €uro i fondi raccolti, di questi, però solo il 13,3% sarà gestito direttamente dallo Stato Italiano, pari a poco più di 170 milioni di €uro. Peccato che, prima di poterne usufruire, alcune distrazioni dal Fondo, per sopperire ad altre spese con finalità spesso antitetiche rispetto alle volontà dei contribuenti, abbiano quasi svuotato il fondo, portandolo a circa 38 milioni di €uro per il 2014, da dividere in parti uguali fra le 5 aree d’interesse. Ammonteranno pertanto a circa 7,6 milioni di €uro i fondi da ripartire fra i progetti pervenuti e meritevoli di assegnazione. Entro 120 giorni dalla scadenza, quindi entro metà Aprile, dovremmo conoscere l’esito delle istanze pervenute alla Presidenza del Consiglio dei Ministri in tema di edilizia scolastica. Lo staff del SettoreTecnico” del Comune di Diamante, guidato dall’Ing. Tiziano Torrano - dal Meetup Diamante in Movimento amici di Beppe - aveva predisposto e presentato entro il termine inizialmente fissato al 30 settembre scorso un progetto di efficientamento energetico del Plesso “Scuola dell’Infanzia”, per un importo di circa 45.000 €uro. Medesima istanza è stata ripresentata, corredata di progetto preliminare e modulistica secondo la nuova previsione di legge entro la scadenza fissata al 15 dicembre. A questa prima istanza se ne sono aggiunte altre due. La prima, per un importo di oltre 180.000 €uro, da utilizzare per la ritinteggiatura delle facciate esterne e per il rifacimento della copertura della Palestra annessa all’Istituto Comprensivo di Via Amendola, al fine di evitare dispersione di particelle di Amianto, per come da relazione stilata in occasione di opportuna azione di sindacato ispettivo operata dal Gruppo Consiliare “Diamante & Cirella per una Diamante migliore”. La seconda, invece, riguarda il completamento del plesso “Ex-Scuola Media “ di Via Quasimodo, i cui lavori lentamente sono ripresi da una quindicina di giorni, con particolare riferimento al consolidamento sismico e ripristino della Palestra, unica parte della struttura non ancora beneficiaria di finanziamento e che pertanto sarebbe rimasta inutilizzabile, importo richiesto circa € 250.000. La nostra azione – si legge nella nota del movimento - non si è limitata, però al pressing nei confronti del Comune di Diamante per non perdere i fondi 8x1000. Abbiamo, infatti, provato a dare soluzioni alle doglianze dei residenti lungo il tratto della rete ferroviaria in prossimità della Stazione FF.SS. oggetto di lavori, prevalentemente notturni, rumorosi e, secondo la segnalazione, nocivi per la salute umana, visto il deposito di copioso quantitativo di traversine in legno trattato con agenti chimici depositato inizialmente a pochi metri dalle abitazioni e privo di idonea copertura al fine di evitare dispersione nell’ambiente di particelle dannose alla salute umana. Consci che ciò che conta è il risultato delle battaglie che s’intraprendono e non il clamore mediatico che si dà alle stesse (spesso, invece, foriero di risultati negativi) – conclude la nota - ci siamo fatti carico di contattare le squadre di impegnate nei lavori ed abbiamo ottenuto il trasloco delle traversine in unico sito più distante dalle abitazioni in attesa di definitiva rimozione da parte della ditta aggiudicataria dello smaltimento di tutto il materiale di risulta del cantiere. Non possiamo che dirci soddisfatti sia dell’evolversi delle vicende di cui ci stiamo occupando, sia del riscontro che stiamo avendo ad ogni livello”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie