RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 05 Giugno 2014 08:36

Praia a Mare: lavori al Santuario della Madonna della Grotta. Interviene Sel

I lavori nel Santuario della Madonna della Grotta a Praia a Mare al centro di un intervento del consigliere comunale e segretario del circolo di Sel, Francesco Marsiglia. “Da quanto si è appreso - afferma l’esponente politico - sarebbe certa la copertura con materiale trasparente all’interno della grotta - cappella del Santuario mariano. Se la notizia fosse vera - continua Marsiglia - ci troveremo di fronte ad un’offesa grave del sito religioso oltre che  ad un’ennesima violenza nei confronti dell’ambiente e del territorio. Anticamente, le costruzioni, anche le più povere, erano realizzate per potersi inserire, con sobrietà, nell’ambiente circostante. Anche nel caso del Santuario, coloro che, negli anni, intervennero nelle grotte - dichiara Marsiglia - lo fecero con il rispetto dovuto. Gli adattamenti, sono stati ridotti al minimo per facilitare l’accesso, per rendere possibile il culto religioso e dare al clero i locali, indispensabili per la dimora. Ritengo - prosegue Francesco Marsiglia - che tale opera non debba realizzarsi. Invito, quindi, tutti i cittadini ad opporsi per svariati motivi: il primo di origine naturale e l’altro per il mancato rispetto delle norme. La grotta è illuminata dall’apertura naturale, posta alle spalle dell’altare maggiore e, in alcune ore del giorno, i raggi luminosi del sole penetrano all’interno e, con la loro luce dorata, illuminano la volta, producendo effetti di straordinaria bellezza. Inoltre, il sito è ricco di bellissime concrezioni millenarie. L’inserimento di una copertura, così come sarebbe stata concepita - chiosa Marsiglia - sarebbe un elemento di disturbo. Il Santuario è di tutti i cittadini. Ogni intervento - conclude l’esponente di Sel - deve essere condiviso con loro e non perpetrato con l’assoluta mancanza di trasparenza”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie