RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Lunedì 16 Marzo 2015 17:22

PRAIA A MARE. IL CONSIGLIERE COMUNALE MARSIGLIA: ''TASSE, ANCHE PER IL 2015 IDENTICO SALASSO TRIBUTARIO COME IL 2014''.

 

Anche per il 2015 i nostri concittadini avranno lo stesso trattamento, che l’Amministrazione di Praia a Mare ci sta riservando da quando si è insediata. Sui giornali e sulle emittenti private locali, qualche Amministratore si vanta di aver risanato le casse comunali dell’Ente e di essere passati ad una fase di programmazione. Bene, diciamo noi, allora perché non cominciare a diminuire le tasse? Infatti, dopo aver approvato, anche con il voto favorevole di SEL, ben 17 bandi per contributi e prestiti d'onore volti alle categorie e fasce deboli della popolazione,  non comprendiamo la logica di mantenere anche per il 2015 le aliquote e le tariffe dei servizi pubblici al massimo! Ci saremmo aspettati dunque una riduzione della TARI, ex TARES, ex TARSU. Il metodo di raccolta differenziata istituita da quest’Amministrazione il tanto decantato “porta a porta spinto” avrebbe dovuto consentire un aumento della percentuale di raccolta differenziata che si sarebbe tramutata in risparmio nelle tariffe dei cittadini. I dati ufficiali della raccolta differenziata anno 2013, sito ARPACAL – Catasto Rifiuti riportano un misero 32,61% di poco superiore al 27% del 2011, lasciata in eredità dall’Amministrazione Lomonaco quando la tariffa TARSU gravava sui cittadini meno della metà di quella attuale. L’esagerato aumento del piano finanziario per questo servizio è stato da questo gruppo politico duramente contestato e chiesto un Consiglio Comunale straordinario che ne rimodulasse gli importi. Ricordiamo che nel 2011 il servizio raccolta rifiuti è costato all’Ente circa € 1.400.000; nel 2013 per lo stesso identico servizio è stato previsto un piano finanziario di € 2.200.000. Tale scellerata scelta si è riversata sulle bollette dei cittadini e delle attività che le hanno trovate nelle cassette della posta con importi da pagare più che raddoppiati. I nostri Amministratori fanno finta di non sapere che sono tante le attività economiche, oramai strette dalla morsa della crisi economica e che a stento riescono a chiudere i bilanci in positivo. Nella peggiore delle ipotesi sono costretti a ridurre i costi d’impresa, cioè licenziare i dipendenti per non fallire. Stesso discorso per il settore turistico che rappresenta per Praia a Mare il motore trainante dell’economia locale. Gli amministratori praiesi si riempiono la bocca parlando di rilancio del settore turistico e poi però continuano a mantenere una tassa di soggiorno decisamente alta. La proposta portata lo scorso 14 marzo in consiglio e che prevedeva una riduzione del 30% solo per chi è in regola con il pagamento dei tributi comunali non ha visto il nostro voto favorevole poiché non tocca equamente tutti gli operatori turistici, ben si potevano prevedere altre forme di premialità per chi era in regola con il pagamento dei tributi, ma una riduzione della tassa di soggiorno andava spalmata a nostro avviso, verso tutti gli operatori del settore. Se dobbiamo dare la possibilità ai turisti di scegliere Praia come meta delle loro vacanze, dobbiamo offrire loro il minimo dei costi ed il massimo dei servizi; non sicuramente il contrario. Nella seduta fiume del Consiglio Comunale del 14 marzo u.s., si è discusso anche di ambiente e sociale. Il Piano d’azione per l’Energia Ecosostenibile che mira alla riduzione del principale gas responsabile dell’effetto serra ha ottenuto anch’esso il nostro voto favorevole. Sentiamo come nostre le difficoltà quotidiane dei cittadini e la contraddittorietà tra ciò che si va dicendo sui media e ciò che si approva realmente in Consiglio e’ tale da farci esprimere tutto il nostro disappunto sul come si affrontano i bisogni della collettività, tutta.

 

 Consigliere Comunale                                                                                                      Dott. geol. Francesco Marsiglia

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie