RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 17 Marzo 2015 15:14

PRAIA A MARE. MOVIMENTO L'ALTERNATIVA: ''I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA DOPO LE DELEGHE PERDONO ANCHE LA PAROLA''.

Il 14 marzo u.s. sono state approvate, dal Consiglio comunale, le aliquote dei tributi e delle tariffe dei servizi pubblici erogati dal comune di Praia a Mare, l’addizionale comunale IRPEF e l’Imposta di Soggiorno per l’anno 2015. Nel nostro paese dopo 3 anni di gestione Praticò, la pressione fiscale è ai massimi storici, si è passati da 518 euro/abitante del 2011, a 967 euro/abitante del 2012, nel 2013 ha raggiunto la folle cifra di 1.238 euro/abitante, nello scorso anno (in attesa dell’approvazione del bilancio consuntivo) si è attestata sui livelli dell’anno precedente. La notizia più importante, per i cittadini praiesi, è che la pressione fiscale per il quarto anno consecutivo resterà altissima , le tasse (TARI, TASI, ACQUA, FOGNATURA, ecc…) e le imposte (IMU, IRPEF, ecc..) rimarranno invariate! Il paese dopo anni di cura da cavallo, a cui è stato sottoposto da chi lo amministra, è agonizzante, le strade e le piazze hanno un’immagine spettrale, percorrendole si fa fatica ad incontrare una persona per scambiare due parole, i negozi, i bar, i ristoranti sono vuoti, i giovani vanno via in cerca di lavoro abbandonando un paese in quarantena colpito da un’oscura epidemia. Il Sindaco, invece, nel solito sermone di circa un’ora che ci ha propinato durante il civico consesso, ha usato toni trionfalistici elogiando la sua “squadra” che a suo dire sarebbe riuscita a risanare i conti dell’Ente comunale dopo anni (2007-2012) di gestione dissennata e che nel paese fioccano le opere pubbliche, 12 cantieri sarebbero stati attivati negli ultimi mesi (sic!). Il primo cittadino dimentica, o fa finta di dimenticare, che per pagare i debiti pregressi accumulati nel corso degli anni, anche riguardanti la sua gestione, si sono dovuti contrarre ben 2 mutui con la Cassa Depositi e Prestiti. La cifra complessiva dei prestiti stipulati dall’attuale Amministrazione, per pagare in maggior misura spesa corrente, è di circa 6,5 milioni di euro! Tale somma dovremo restituirla, nei prossimi 29 anni, con il pagamento di una rata annuale costante di 223.000 euro. Per quanto riguarda le opere pubbliche forse il sindaco ha conteggiato anche lo scavo effettuato per riparare l’acquedotto e il rifacimento di alcuni marciapiedi, comunque il cantiere più importante è quello che sta interessando il Viale della Libertà. Su quest’ultima opera molte sono state le lamentele degli operatori economici per la lentezza con cui stanno procedendo i lavori, con la stagione estiva ormai alle porte. La riqualificazione del Viale è stata finanziata con i fondi residui (5 milioni di euro) del Patto Territoriale dell’alto Tirreno cosentino per circa 1,2 milioni di euro. Sul finanziamento pende un ricorso al TAR da parte di diversi comuni del nostro comprensorio (Aieta, Buonvicino, Maierà, Orsomarso, Papasidero, San Nicola Arcella,Verbicaro) che sono stati esclusi dalla ripartizione dei fondi, quindi in attesa del pronunciamento del TAR la copertura finanziaria dell’opera è “sub iudice”. A nostro avviso sarebbe stato più opportuno e prudente iniziare i lavori dopo l’estate, in modo da alleviare il disagio delle attività interessate e in seguito alla decisione dei giudici amministrativi. Nell’ultima parte del Consiglio comunale sono stati approvati diversi regolamenti riguardanti la concessione di piccoli prestiti (2.000/3.000 euro) che, probabilmente, le famiglie e le imprese in difficoltà utilizzeranno per pagare i tributi comunali. E’ comprensibile che il Sindaco per mentalità e forse per cultura politica, possa avere una visione del paese non corrispondente alla realtà, quello che ci sbalordisce è che i Consiglieri di maggioranza, sempre più silenti, si limitino ad annuire e ad alzare la mano.


MOVIMENTO POLITICO L’ALTERNATIVA
IL COORDINATORE
ANTONIO MANDARANO

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie