RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 06 Maggio 2014 08:30

Tortora: approvato il “Piano di assestamento boschivo”

Approvato nel corso dell’ultimo consiglio comunale, tenutosi lo scorso 30 aprile, il “Piano di assestamento boschivo” per i territori montani Tortoresi. Durante il consiglio l’assessore alla Forestazione, Vincenzo Accardi, ha spiegato l’importanza che avrà per il territorio tortorese il “Piano di assestamento boschivo”, riguardante i terreni di proprietà comunale. “Dopo un precedente incontro – ha spiegato Accardi – aperto al pubblico per permettere la partecipazione attiva dei cittadini, siamo arrivati all’approvazione di questa pianificazione forestale. Il Piano è stato redatto in conformità alle “Linee guida per la redazione dei piani di assestamento e di gestione dei boschi comunali e degli enti pubblici” della Regione Calabria. La durata del piano è decennale e permetterà un controllo dell’attività boschiva e un suo utilizzo con importanti ricadute sotto l’aspetto sociale ed economico”. Il dottore forestale Peppino Anselmi, che ha redatto il progetto, ha spiegato le linee guida del Piano di assestamento boschivo. “Sulla base delle caratteristiche delle proprietà forestali investigate – ha sottolineato Anselmi- delle esigenze e degli indirizzi gestionali del Comune di Tortora, sono stati individuati degli obiettivi colturali generali da raggiungere, partendo da un miglioramento della funzionalità bio-ecologica dei popolamenti forestali. Grande importanza avrà, inoltre, il potenziamento del valore economico dei boschi nel medio e lungo periodo. Attraverso di esso si avrà una garanzia delle funzioni di protezione idrogeologica, con particolare attenzione alla difesa dei popolamenti forestali dagli incendi boschivi. Si punterà, infine, sulla valorizzazione dei boschi dal punto di vista turistico e ricreativo, garantendo fra le altre cose, un mantenimento e miglioramento della qualità paesaggistica dei luoghi. Tale piano di forestazione avrà anche un importante risvolto economico e creerà possibilità occupazionali”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie