Maulicino
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Sabato 12 Agosto 2017 04:02

Diamante. Il comune si dia una mossa per salvare l' Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

 Tiziana Ruffo.  Continua il braccio di ferro  tra il dirigente scolastico dell' IISS, l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Diamante, Concetta Smeriglio e l’amministrazione provinciale sulla riorganizzazione delle strutture scolastiche nel territorio, in particolare sulla mancata promessa di allestire le aule didattiche,  con annessi Laboratori di sala, cucina e ricevimento, nell’Istituto.  La diatriba  nasce proprio dalla recente decisione, scaturita da un incontro tra del Presidente della Provincia di Cosenza e il  sindaco del Comune di Diamante a voler trasferire  tre Classi dell'Itag, l’istituto tecnico agrario  di Belvedere Marittimo (accorpate all'Istituto superiore di Cetraro),   nei locali dell'ex Ipaa di Cirella”, una struttura che fa parte  dell’IISS Diamante.  “E' sicuramente giusto avere rapporti di collaborazione tra le istituzioni, -a dichiarato Eugenio Fiorillo, collaboratore del dirigente scolastico- ma, questa volta, sembra che tale aspettativa sia stata disattesa. L'amministrazione provinciale, - incalza Fiorillo- prestando ascolto solo al volere dell'amministrazione scolastica di Cetraro, ed utilizzando l'inerzia del Comune di Diamante, impone al dirigente scolastico, dell' Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Diamante di non utilizzare le aule ed i laboratori di cucina, appena ristrutturati, per i centodiciannove alunni delle classi dell' indirizzo Enoa ( Turistico-Alberghiero), ubicati a Cirella,  per ospitare trentanove alunni di sole tre classi dell'indirizzo agrario di Belvedere Marittimo, accorpate e parte del liceo di Cetraro”.  Della vicenda  sono stati informati i responsabili scolastici, a livello provinciale e regionale e si attendono le opportune valutazioni e determinazioni. “Se dovesse persistere tale decisione, - ha concluso Fiorillo- l'indirizzo turistico di Diamante subirebbe un grave danno in considerazione del fatto che, dopo aver informato l'utenza della disponibilità dei laboratori di sala e cucina, per l'anno scolastico 2017/2018, gli alunni, alla ripresa delle attività scolastiche potrebbero trovare l'amara sorpresa del non funzionamento dei laboratori didattici, con il rischio di richieste di nulla-osta per gli Istituti viciniori”. “Se nel prossimo Orientamento scolastico, si dovesse registrare Defezione di Utenti, - aveva commentato dopo l’incontro   Concetta Smeriglio- la totale responsabilità ricadrà su coloro, che hanno voluto tutelare, anche se legittimamente, i trentanove alunni di altra Scuola e non del Comune di Diamante, a discapito dei centodiciannove alunni, attualmente, iscritti e frequentanti,  l'indirizzo Enogastronomico e dell’Ospitalità Alberghiera del Comune di  Diamante”. 

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie