RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 17 Agosto 2017 04:37

Cetraro. Il sindaco Angelo Aita bacchetta tre consiglieri di maggioranza

Tiziana Ruffo.  Il sindaco Angelo Aita non ci sta a subire critiche e strumentalizzazioni da tutte le parti per la nota vicenda della sua mancata partecipazione al Torneo dei rioni, uno  spettacolo tipico della città, che  coinvolge  tutte le contrade di Cetraro   Un modo di fare politica e un modo di comunicare che a giudizio di aita serve solo ad abbassare il livello del confronto e a gettare discredito sulle istituzioni e sul modo di procedere nel difficile compito di rimettere la città nei giusti binari della crescita e del progresso. Aita bacchetta  anche quei consiglieri di maggioranza che si sarebbero ingenuamente accodati al coro delle critiche, dando cosi involontariamente adito ad acuire polemiche e contrasti che si sarebbero potuti evitare acquisendo direttamente la corretta informazione della dinamica dei fatti. Aita no esita a riconoscere il suo errore nei confronti  della  Pro Loco “ Civitas Citrarii” che ha organizzato l’evento,  spiegando che la sua  assenza è stata  dovuta a un impedimento  personale e di salute e poi ad  una banale distrazione dovuta alla mancata  delega ad altri amministratori a partecipare e non  è stato  certamente un boicottaggio del Torneo, Tutto  qui. Il resto è puro polverone che serve solo al alimentare contrapposizioni e contrasti di cui la città non ha bisogno.  Un duro colpo ai tre consiglieri di maggioranza, Angela Onorato, Carmen Spaccarotella e Samuele Losardo,  che erano pubblicamente intervenuti, chiedendo di stendere un velo pietoso sull’errore commesso dal sindaco Angelo Aita.  “Per il rispetto che tutti dobbiamo al Presidente della Pro Loco, Ciro Visca – avevano commentato i tre -   chiediamo che sia disteso un velo pietoso sull’increscioso episodio della assenza dell’amministrazione comunale sul palco della Presidenza, in Piazza del Popolo. Siamo sicuri che si sia trattato solo di un semplice disguido, in seno ad un programma determinato. Il silenzio, forse, serve più di qualsiasi altra cosa, a manifestare le scuse per un errore che, pure, è sotto gli occhi di tutti”. Un contrasto in seno alla maggioranza che si era già manifestato anche a proposto del bilancio e che poi era stato ricomposto in occasione del consiglio comunale. Certo è che in seno alla maggioranza crescono i mugugni ed ogni occasione è buona per mettere in fibrillazione la giunta Aita.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie