RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 17 Agosto 2017 04:39

Diamante. L’amministrazione comunale si faccia promotrice di un intervento in difesa dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Tiziana Ruffo. Non si placano le polemiche  in merito alla decisione della l’amministrazione provinciale sulla riorganizzazione delle strutture scolastiche nel territorio, in particolare sulla scelta  a del Presidente della Provincia di Cosenza a voler trasferire  tre Classi dell'Itag, l’istituto tecnico agrario  di Belvedere Marittimo (accorpate all'Istituto superiore di Cetraro),   con soli 39 alunni,  nei locali dell'ex Ipaa di Cirella”, una struttura che fa parte  dell’ l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Diamante, diretto da Concetta Smeriglio.  Il collegio docenti dell’IISS di Diamante esprime il proprio rammarico per il provvedimento in considerazione del fatto che  “tale decisione, di fatto, ostacola la possibilità per l’Alberghiero di Diamante, che ospita 119 alunni,  di realizzare la programmazione triennale dell’offerta formativa (2016 - 2019)”, Intanto, “senza condividere tale progetto con la Comunità scolastica, l’amministrazione provinciale di Cosenza, come primo atto,- incalzano i docenti-  ha provveduto a smantellare la Biblioteca della Scuola, collocata nella sede di Diamante, allo scopo di trasferirvi i   laboratori di Sala e Cucina, da poco allestiti nella sede di Cirella, grazie a una donazione di privati”. Forse  per tanti la biblioteca è  uno strumento didattico superato e non una sfida sociale?  Chiedono ironicamente  i docenti. “La Biblioteca dell’IISS di Diamante- precisano-  é stata sinora un valido supporto alla implementazione di Progetti didattici di respiro nazionale  per i quale i nostri studenti hanno ricevuto un Premio Eccellenza”.  Il trasferimento dei laboratori di sala e cucina dalla sede di Cirella a quella di Diamante, inoltre,  sarebbe  di ostacolo  alla realizzazione di un valido  progetto,  l’Ostello Didattico, previsto appunto nella sede di Cirella, per il quale era già stata avviata l’attività della prima annualità. I tempi ristretti fanno temere che l’allestimento dei Laboratori di Sala e Cucina nella sede di Diamante non possano essere completati, prima dell’avvio dell’anno scolastico, con grave nocumento per l’Indirizzo alberghiero, dato che la mancanza di laboratori già in passato ha provocato proteste degli alunni  e calo di iscrizioni, difficoltà a cui si era trovata soluzione con una donazione di privati. Secondo i docenti e il personale amministrativo e Ata dell’IISS di Diamante, “poteva essere concordata una soluzione che non mortificasse la progettualità e le attività dell’IISS di Diamante e che tenesse in debita considerazione le esigenze anche dell'Itag, di Belvedere Marittimo” L’Amministrazione Provinciale di Cosenza è  proprietaria dei locali sia della sede di Diamante che di Cirella, “ma una Scuola – tuonano i docenti- non è soltanto un perimetro murario, un contenitore vuoto. Una Scuola, infatti, viene edificata, mediante un investimento pubblico, allo scopo di formare al meglio gli Alunni e a questo obiettivo concorrono Famiglie, Docenti e le diverse componenti scolastiche nella loro interezza”.  Lo staff del dirigente  scolastico dunque rivolge un accorato appello all’amministrazione comunale di Diamante, “perché, al più presto, si faccia promotrice di un intervento in difesa del nostro Istituto". 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie