RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 03 Settembre 2017 10:29

Scalea. Consorzio. Plauso della Flai-Cgil alle "buone pratiche amministrative" messe in campo da Celiberto

 Un impulso di novità assoluta e di autonomia dalla politica è stato impresso, nella governance del Consorzio di Bonifica della Valle del Lao di Scalea, dal nuovo Commissario Straordinario Dott. Leonardo Pier Luigi Celiberto, nominato dal Governatore della Calabria On. Mario Gerardo Oliverio quale adeguata risposta alle istanze della totalità dei lavoratori dipendenti dell’Ente consortile, impiegati e tecnici con gli operai addetti ai servizi irrigui e distribuzione dell’acqua potabile, che si sono fatti guidare dalla sola organizzazione sindacale Flai-Cgil, Federazione Territoriale di Castrovillari, mentre le altre sigle sindacali – praticamente rimaste senza rappresentanza – hanno abbandonato al loro destino i lavoratori con le loro famiglie, assumendo il carattere di “sindacato giallo” a fianco di una burocrazia regionale inetta e parassitaria che aveva di fatto messo alla fame ben 59 famiglie di operai ed impiegati, prima dell’avvento del Dott. Celiberto che ha portato aria nuova e salubre al  Consorzio di Scalea. La Flai – Cgil che rappresenta la generalità dei dipendenti consortili, cui si applica il contratto della bonifica, ma che è anche il sindacato più rappresentativo tra gli operai idraulico forestali, esprime grande soddisfazione per il risultato di essere riusciti a far cacciare chi prima, alla guida del Consorzio, rappresentava solo i propri personali e gretti interessi e rispondeva anche soltanto a quella ignobile politica che utilizza i beni comuni per mere e inaccettabili finalità di manipolazione del consenso e di controllo con metodo mafioso del territorio. Un ruolo preminente e positivo per la risoluzione della vertenza lo hanno avuto il Consigliere Delegato all’Agricoltura, On. Mauro D’Acri, ed il Dirigente Generale del Dipartimento Agricoltura, Ing. Carmelo Salvino, che si sono spesi per affermare presso l’Amministrazione Pubblica regionale politiche e pratiche di legalità, invocate dalla sola Flai-Cgil di Castrovillari attraverso l’assemblea generale dei lavoratori che hanno sempre deciso collegialmente le forme di lotta e le iniziative da intraprendere per giungere a questi risultati per niente scontati ma auspicati. La totalità delle lavoratrici e dei lavoratori, dipendenti del Consorzio, attraverso il loro sindacato di riferimento, la Flai-Cgil di Castrovillari, esprime incondizionato apprezzamento e sostegno al nuovo Commissario, Dott. Leonardo Pier Luigi Celiberto, per la sua intransigente azione di contrasto alle cattive pratiche amministrative che nella gestione di ben due commissari si erano registrate, con la mancata erogazione di salari e stipendi di ben 9 mensilità al personale. Un plauso viene espresso nei confronti del Dott. Celiberto, per la competenza e l’assoluta celerità con cui ha messo in campo le migliori buone pratiche amministrative affinchè, con la sensibilità e responsabilità del buon padre di famiglia, venissero erogati salari e stipendi a tutto il personale compresi gli operai idraulico forestali. Questi ultimi erano stati strumentalizzati dal precedente commissario,  giustamente messo alla porta dal Governatore Oliverio su richiesta della Flai-Cgil, in una maniera deplorevole ed infame insieme ad uno stuolo di alcuni dipendenti imboscati nella sede consortile, che rappresentano quella minima percentuale di lavoro assistito e non produttivo che ancora alberga nell’ente, ma che sia la Flai-Cgil che la stessa Amministrazione Pubblica intende contrastare con ferma determinazione, adesso ed in futuro. Il Dott. Celiberto sarà sostenuto dalla generalità dei lavoratori, e dalla Flai-Cgil di Castrovillari e in tutte le sue articolazioni, affinchè il Consorzio di Bonifica di Scalea possa essere messo nelle migliori condizioni di operare, per salvaguardare occupazione e reddito a tutte le maestranze, ma anche garantire servizi efficienti e di qualità agli agricoltori e cittadini, in una opzione dell’affermazione dei principi di legalità e trasparenza per il lavoro dignitoso e produttivo. Il nuovo Commissario ha superato tutti gli ostacoli e le barriere, interne ed esterne, che si frapponevano all’affermazione di quelle buone pratiche amministrative che hanno portato ieri alla deliberazione di erogare alcune delle retribuzioni arretrate a tutto il personale dipendente dando finalmente sollievo alle famiglie di operai ed impiegati. Il Sindacato ed i lavoratori, sapranno valorizzare al meglio la preziosa autonomia dalla mala politica dimostrata dal Dott. Celiberto nell’esercizio della sua funzione e nello svolgimento del suo mandato che l’Amministrazione Pubblica gli ha affidato, sostenendo politiche e buone pratiche amministrative per il lavoro produttivo e affinchè questo Consorzio si possa avviare sulla strada di un ente virtuoso, che garantisca lavoro dignitoso ma che sia anche lavoro produttivo e non assistito nello svolgimento della sua missione di erogatore di servizi efficaci ed efficienti a contadini e cittadini del territorio dei 36 comuni dell’alto tirreno cosentino. Il nuovo Commissario Straordinario, con umiltà e da persona perbene quale è, ma anche con onestà, equilibrio e buon senso, ha saputo avviare a soluzione questioni che in oltre un anno ben due autorevoli alti dirigenti regionali non sono stati in grado di gestire neanche in termini dell’ordinaria amministrazione, lasciando non solo la totalità del personale dipendente nella disperazione, ma aggravando la condizione di paralisi e di asfissia dell’Ente consortile. Lunedì mattina, nella riunione convocata dal Prefetto Dott. Tomao in Prefettura di Cosenza, su richiesta della sola Flai-Cgil di Castrovillari, questo Sindacato saprà far valere le ragioni delle rivendicazioni e della lotta della generalità dei lavoratori che ha l’onore, ma anche l’onere, di rappresentare per la continuità occupazionale e il reddito alle famiglie di operai ed impiegati.      

Il Segretario Generale  Silvano Lanciano

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie