RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 05 Settembre 2017 05:28

Santa Maria del Cedro. Oliverio rilancia il cedro per rafforzare la sinergia con Israele

 

Tiziana Ruffo. È stata una conversazione  di rilevante qualità culturale e  dal tema  suggestivo ed originale “Il cuore calabro dell’ebraismo” quella  che si è svolta  al Palazzo Marino per riflettere sulla importanza del cedro, frutto che simbolicamente veicola valori  religiosi profondi.  L’evento è stato organizzato dalla regione Calabria e il comune  alto tirrenico, in collaborazione con il Consorzio del Cedro di Calabria e l’Accademia Internazionale del Cedro. Il governatore della Calabria, Mario Oliverio,  il sindaco Ugo Vetere e lo storico rabbino Moshe Lazar, della Comunità ebraica di Milano hanno avuto modo di sottolineare l’urgente necessità di mettere in campo strategie strumenti  e proposte per restituire al cedro il posto che gli spetta nel più ampio disegno di valorizzazione delle tradizioni culturali da inserire proficuamente nella sinergia internazionale con il mondo ebraico. La Regione prevede azioni a supporto dei produttori,  in considerazione delle implicazioni culturali che la coltivazione del cedro ha con il territorio e le comunità ebraiche calabresi “Il nostro – ha ribadito  Oliverio- deve diventare un rapporto fecondo che deve essere  alimentato con i riflettori puntati sulla crescita della Calabria. Il processo di valorizzazione del cedro sinora si è limitato al tradizionale incontro sulla Riviera dei cedri con i rabbini, occorre però allargare il contesto e  far si che quel valore per la tradizione ebraica possa diventare un veicolo di rafforzamento tra il nostro Paese,  l’Europa e la patria di questo frutto che è la Calabria”. “Il tratto distintivo della nostra economia – ha detto il sindaco  Ugo Vetere- è costituito proprio dal  cedro che ha  rappresentato e deve continuare  a rappresentare il punto di forza del rilancio produttivo e culturale della nostra città. Gli Ebrei, oggi come ieri, hanno dato  alla Calabria  un contributo positivo in termini culturali, di valori e di contenuti. Santa Maria del Cedro rappresenta oggi il fulcro della cedricoltura che produce: "il frutto dell'albero più bello della mitologia ebraica" come lo ha  definito il compianto Elio Toaff Rabbino Capo della Comunità Israelita di Roma". Mosè Lazar, rabbino  selezionatore del cedro biblico in Riviera ha parlato  del significato simbolico e rituale del cedro nella tradizione ebraica e sul senso del loro ritornare, ogni anno, dal lontano 1964, a Santa Maria del Cedro,  per raccogliere il sacro frutto, uno dei migliori del mondo  . “Vengo qui dal 1964 - racconta Lazar - Ormai mi sento calabrese a tutti gli effetti. Nel giorno della festa delle capanne celebrata agli inizi di ottobre, il cedro viene portato nelle sinagoghe insieme alla palma da dattero, al mirto e al salice”. Un dialogo culturale moderato dal massmediologo Klaus Davì che  ha visto  susseguirsi gli autorevoli  interventi del presidente dell’Accademia internazionale del Cedro, Franco Galiano e del  presidente del Consorzio del cedro di Calabria, Angelo Adduci, che hanno sottolineato quanto  la maturazione del “frutto sacro”, sia   in ritardo quest’anno a causa delle gelate invernali che hanno danneggiato gran parte dei cedri e il 70% delle piante. All’iniziativa  hanno preso parte  Federico Cirelli, cultore del cedro, numerosi Rabbini presenti sulla Riviera del Cedri  e operatori della filiera cedricola. A conclusione o della manifestazione è stata  simulata la Festa del Sukkot o Festa delle Capanne e presentato il circuito enogastronomico-culturale “La via del Cedro di Calabria”. Chef, barman e pasticceri legati al circuito della “via del cedro”  hanno allietato gli ospiti con  la preparazione di diverse prelibatezze al cedro.

Lascia un commento

Ultime notizie in POLITICA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie