RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Lunedì 25 Settembre 2017 17:37

Scalea. Applicazione delle disposizioni fornite dall’Autorità per l’Energia Elettrica,Gas e Sistema Idrico

Si informano gli utenti che la Giunta Comunale di Scalea con delibera n° 46 del 23 marzo 2017 ha approvato le tariffe del Servizio Idrico Integrato adeguando la struttura tariffaria alle disposizioni fornite dall’Autorità per l’Energia Elettrica,Gas e Sistema Idrico (AEEGSI) con delibera n.664/2015/R/IDR, del 28/12/2015 che ha definito il Metodo per il calcolo delle tariffe riferito al 2° Periodo regolatorio 2016/2019.

Il provvedimento regola il nuovo metodo tariffario idrico che i gestori del Servizio Idrico Integrato -tra i quali i Comuni –responsabili di uno o più tra i servizi di captazione, adduzione e distribuzione di acqua ad usi civili, di fognatura e depurazione delle acque reflue – dovranno seguire per la determinazione delle tariffe riferito al 2° Periodo regolatorio 2016/2019.

Ai fini dell’adeguamento alle direttive sopra richiamate è stata introdotta dall’01/01/2017 una nuova articolazione tariffaria composta da una quota fissa (€/anno) e una quota variabile (€/mc) per ciascuno dei seguenti servizi: acquedotto, fognatura, depurazione.

La quota variabile per il servizio di acquedotto segue una struttura per scaglioni di consumo prevedendo:

per le utenze domestiche dei residenti una tariffa variabile, articolata in cinque scaglioni tariffari suddivisi in base ai metri cubi consumati, con tariffa agevolata applicabile ai consumi inferiori ai 30 mc/annui; una tariffa base per un importo invariato rispetto agli anni 2015 e 2016; tre tariffe di eccedenza.

una tariffa variabile del servizio acquedotto per le utenze domestiche dei non residenti, articolata in tre scaglioni tariffari per l’acqua suddivisi in base ai metri cubi;

una Tariffa per le Utenze Produttive ( artigianali, commerciali,industriali, professionali ecc.) articolata in tre scaglioni tariffari per l’acqua suddivisi in base ai metri cubi

Il valore unitario (€/mc) delle tariffe di eccedenza cresce in misura più che proporzionale all’aumentare dello scaglione di consumo di riferimento. Coerentemente con il principio “chi inquina paga” della Direttiva Europea 2000/60/CE, la progressività tariffaria per il servizio di acquedotto intende promuovere un uso efficiente della risorsa idrica attraverso il riconoscimento dei più elevati costi ambientali connessi a un maggiore consumo di acqua.

Per il servizio di fognatura e depurazione è prevista un’unica tariffa da applicare ai consumi rilevati.

Riguardo la quota fissa, è stato previsto per ciascuna categoria di utenza una quota fissa per il servizio acquedotto, una quota fissa per il servizio di fognatura e una quota fissa per il servizio di depurazione con addebito della quota solo per i servizi attivi per ciascun utente;

Per gli utenti che sono approvvigionati da altre fonti (Pozzi, Consorzio), allacciati alla pubblica fognatura, qualora privi di contatori per la rilevazione dei consumi, la quota di tariffa per la fognatura e depurazione verrà calcolata sulla base di un consumo presunto di:

a) 200 litri abitante/giorno per i residenti.

b) 100 litri abitante/giorno per i non residenti;

Le quote fisse saranno applicate a secondo dei servizi forniti (fognatura, depurazione) in base alla categoria di appartenenza.

Il presente comunicato, ha specificato l'assessore ai tributi, Marcello D'amico,  è stato predisposto al fine di garantire una corretta e trasparente informazione a tutti gli utenti del Servizio idrico integrato, considerato che per l’argomento in esame nei giorni scorsi si è assistito all’ennesima e fuorviante illustrazione mediatica di qualche rappresentante politico, che, avvezzo ad un stereotipato e mediocre qualunquismo informativo, ha ritenuto di fornire un contributo nella materia in oggetto, ignaro o ignorante, perché non a conoscenza, degli obblighi a carico delle Amministrazioni Comunali in materia di tariffe Idriche, e confermando, peraltro, un ripetuto, dilettantistico e superficiale approccio alla gestione amministrativa di un Ente Locale.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie