RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 28 Settembre 2017 06:00

Scalea. Bruno (M5s): l’emergenza rifiuti non si affronta con proclami in piena estate

 Tiziana Ruffo. Il tema dei rifiuti costituisce motivo di scontro politico tra la giunta Licursi e il Movimento 5 Stelle, rappresentato nel consiglio comunale dal consigliere Renato Bruno. La risposta di Licursi all’interrogazione di Bruno, relativa al "disastro" rifiuti di questa estate, non contribuisce a tranquillizzare il pentastellato, che non esita a definire fallimentare il modo di gestire i rifiuti da parte dell’attuale amministrazione comunale, “per almeno tre motivi:non stiamo differenziando- spiega Bruno- perché abbiamo appena ricevuto un finanziamento per potenziare la raccolta differenziata e perché l’amministrazione comunale ha aspettato fine agosto per chiedere di conferire i maggiori rifiuti in discarica”. Le parole del sindaco, espresse questa estate, "nonostante le nostre reiterate richieste solo oggi abbiamo ottenuto dalla regione di poter conferire un maggior quantitativo in discarica", suonano per il Movimento 5 Stelle “come una presa in giro, considerato che la richiesta,sottolinea Bruno, è stata fatta a fine agosto (22/08/2017 prot. 16758) quando sono venuti a conoscenza delle difficoltà  riscontrate dalla ditta Ecoross Srl, mentre turisti e residenti vedevano quello che l'amministrazione non vedeva”. Bruno contesta, dunque, punto per punto la risposta di Licursi e ribadisce che l’azione amministrativa è stata tardiva, lenta, spesso negligente. “L'accettazione da parte della Regione Calabria è del 25 agosto- precisa il consigliere di opposizione- tre soli giorni dopo la richiesta”. In particolare, Bruno ritiene che una questione così complessa non si può trattare con leggerezza e con fumosi proclami in piena estate, ma richiede una strategia lungimirante con proposte concrete e moderne. “Saranno almeno trent’anni che, a Scalea, il problema rifiuti si ripresenta ogni estate.- Incalza Bruno- Non c'era bisogno di aspettare la comunicazione della ditta sarebbe bastato prevenire e proporre per tempo soluzioni alternative”. A tal proposito il consigliere di opposizione preannuncia di aver già presentato due mozioni che approderanno a breve nel civico consesso. “La prima riguarda il compostaggio di prossimità e la seconda sull'uso degli eco-compattatori. Un modo per differenziare maggiormente i rifiuti e soprattutto permettere ai cittadini di risparmiare”.

 

 

Lascia un commento

Ultime notizie in POLITICA

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie