RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 28 Settembre 2017 05:58

Cetraro. Si profila questa mattina una seduta consiliare calda.

Tiziana Ruffo. C’è maretta nella maggioranza che sostiene la giunta Aita. Oggi (28 settembre) in consiglio comunale si avrà modo di capire la portata politica della contestazione avviata ormai da mesi dai consiglieri di maggioranza che si richiamano al movimento “Area democratica”. Il punto più importante del confronto della seduta consiliare di oggi, che si terrà alle ore 11, è costituito dalla discussione e dall’approvazione del documento unico di programmazione. Ancora una volta la giunta Aita arriva nel civico consesso senza aver coinvolto le minoranze, né tantomeno i tre consiglieri di maggioranza, Luigi Mari, Samuele Losardo e Angela Onorato  di “Area democratica” a cui si può aggiungere anche Carmen Spaccarotella, intenzionata a formalizzare la sua indipendenza. In più occasioni i quattro consiglieri avevano chiesto con forza al sindaco Angelo Aita e al presidente del consiglio comunale, Franco Pascarelli, di procedere con l’obiettivo di dar vita ad una discussione aperta sul bilancio e sulla programmazione. Richiesta questa sistematicamente disattesa. Tutto lascia presagire pertanto che i consiglieri di minoranza del Pd, Ermanno Cennamo, Carmine Quercia e Carmen, Martilolla, insieme ai consiglieri di “Uniti per Cetraro”, Roberto Ricucci e Attilio Onorato, voteranno contro. C’è da capire quale atteggiamento assumeranno i quattro consiglieri di maggioranza che ormai da mesi sono sul piede di guerra. Un passaggio difficile per Angelo Aita che ormai da mesi cerca di tamponare le falle di una maggioranza che procede in una sorta di fibrillazione costante. In questi giorni le minoranze si sono riunite per concordare il percorso da seguire anche alla luce delle contraddizioni esplose nella maggioranza su cui si sta riflettendo con i riflettori puntati anche sulle prossime alleanze elettorali. Il mondo politico cetrarese è in movimento, è diffuso nella città il malcontento per i tanti problemi irrisolti. Si profila dunque nella seduta consiliare di questa mattina uno scontro politico la cui portata è tutta da decifrare. La posta in palio è costituita anche dai possibili nuovi equilibri da trovare nella composizione della giunta, che ormai sono stati messi in discussione dai quattro consiglieri recalcitranti. Sullo scenario c’è la staffetta al giro di boa tra il presidente del consiglio comunale, Franco Pascarelli, che dovrebbe lasciare la carica al consigliere di Idm, Barbara Falbo, come da accordo siglato all’inizio della legislatura. Evenienza questa che, a quanto pare, costituisce anche materia di scontro con conseguenze allo stato attuale imprevedibili.

 

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie