Maulicino
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 10 Ottobre 2017 08:11

Cetraro. È pronto il bando di gara per la gestione del centro ittico

Tiziana Ruffo. Continua restare chiuso il centro ittico per mancanza del pescato. In questa fase un motivo ulteriore potrebbe essere costituito dl fermo biologico che dovrebbe cessare nei prossimi giorni. La gestione diretta del comune di Cetraro, decisa dal febbraio di quest’anno non ha sortito i risultati auspicati. Saltata l’ipotesi digestione della struttura da parte di una cooperativa di pescatori , interdetta dal prefetto di Cosenza, il percorso seguito dall’amministrazione comunala è andato in una duplice direzione: l’immediata gestione diretta, rimasta in alto mare e la preparazione di un bando di gara per affidare la gestione della struttura ittica ad una impresa competente e qualificata. Un mese fa circa, nella sala dei congressi di Palazzo Silvio Lopiano si erano incontrate tutte le forze politiche per fronteggiare le difficoltà emerse e per trovare una soluzione efficace indispensabile per rimettere nei giusti binari il mercato del pesce. Ieri mattina, il responsabile dell’ufficio porto, Massimo Aita, ha completato l’elaborazione del bando che ora passerà al vaglio del sindaco e della giunta prima di essere illustrata ai capigruppo del consiglio comunale, che dovrebbero avere la possibilità di integrarla eventualmente. Una questione complessa che orami si protrae da anni e che va risolta al fine di chiudere la partita del mercato del pesce, da anni immerso nel gorgo dell’illegalità. Anche sul carroponte (travel lift), Massimo Aita fornisce informazioni precise a proposito della sua prossima attivazione. “Siamo in fase di consegna alla ditta che vinto la gara”. Si tratta di un nuovo servizio per i pescatori di Cetraro. Grazie a tale affidamento i pescatori cetraresi e non, potranno così evitare di recarsi più volte all'anno a Vibo Valentia per le operazioni di carena e rimessaggio. E’ un'opera di civiltà – ha sottolineato il vicesindaco Fabio Angilica- e rispetto per la più importante categoria della nostra cittadina, ma anche di un servizio strategico che insieme agli altri presenti nella struttura portuale (per cui attendiamo il decreto regionale di finanziamento per ampliamento e svuotamento) abbiamo programmato già diversi anni fa e che grazie al lavoro del Sindaco e degli uffici, nonché alla disponibilità del consigliere regionale Giuseppe Aieta, superati gli ultimi ostacoli burocratici, può finalmente partire”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie