RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 15 Ottobre 2017 08:51

Cetraro. Battere l’arroganza con le convergenze programmatiche

Tiziana Ruffo.  Ha contribuito a mantenere alta la fibrillazione nel mondo politico cetrarese il recente incontro tra Area democratica e Pd, avvenuto nei giorni scorsi. Il segretario del circolo del Pd, Gaetano Bencivinni, ha sottolineato l’importanza politica del confronto programmatico avviato con il nuovo soggetto politico con cui si è già trovata un’ampia convergenza di vedute sui temi economici e sociali della città più rilevanti. “abbiamo costruito un ponte comune- ha dichiarato Bencivinni – con area democratica con la finalità di favorire una riflessione politica a largo raggio in grado di approfondire le complesse tematiche della città, che sono altrettanti nodi da risolvere senza restare impigliati nella ristretta sfera della contrapposizione tra maggioranza ed opposizione”. Un percorso che il Pd aveva già avviato nei mesi scorsi anche con il Partito socialista con cui aveva dato vita al progetto di “Laboratorio riformista” rimasto però lettera morta. “Una progettualità di lungo respiro - ha precisato Bencivinni- che si propone di correggere gli errori del passato, di emarginare il dilagante individualismo, di restituire centralità alla politica e di riprendere il libero confronto delle idee, spesso mortificato da chiusure arroganti e da forme di autoreferenzialità, che alimentano divisioni e fanno perdere di vista le soluzioni dei problemi di una comunità, stretta nella morsa della disoccupazione e dalla crescente povertà”. In questa ottica, ha ribadito ancora Bencivinni, “occorre procedere con rispetto delle posizioni altrui, con spirito di confronto costruttivo senza intolleranze, senza presunzione e con il rispetto del ruolo dei consiglieri e dell’agibilità democratica”.  Bencivinni precisa ancora che il Pd “non intende in alcun modo interferire sulle contraddizioni della maggioranza, ma punta con determinazione ad elaborare tutte le convergenze programmatiche indispensabili a rimettere in moto la vita politica e sociale della città, esposta ancora ai tentacoli di fenomeni malavitosi, che minacciano la sicurezza e la serenità dei cittadini”.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie