RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 22 Ottobre 2017 10:55

Praia a Mare. Rifiuti in punti strategici della città

Tiziana Ruffo. Continua l’abbandono di materiali non ritirati nell’isola Ecologica. Rifiuti di ogni genere ai margini delle strade e in luoghi meno frequentati della città. A segnalarne la presenza ogni tipo di rifiuto ingombrante e speciale: materassi, frigoriferi, forni, cucine e quant’altro è Italia Nostra, sezione dell’alto Tirreno cosentino, che sottolinea l‘incresciosa situazione ancora irrisolta e che continua a creare gravi danni all’ambiente ad al decoro del territorio e che bisogna smascherare i responsabili di questi episodi gravissimi. “Condanniamo innanzitutto – dichiarano gli ambientalisti-  quanti da qualche tempo continuano ad abbandonare ai margini delle strade i rifiuti, ma dobbiamo ugualmente registrare che tutto ciò avviene anche perché l’isola ecologica di Praia a Mare non accetta più tali materiali che poi ritroviamo ancora disseminati sul territorio comunale per giorni e giorni”. Una realtà che rende inqualificabile la zona sia dal punto di vista urbano sia dal punto di vista igienico-sanitario.  L’amministrazione comunale, sottolinea Italia Nostra, deve provvedere “alla rimozione e allo smaltimento dei rifiuti, riguardare l’aumento dei costi e non da ultimo tutelare un’immagine del paese penalizzata e che reca un’offesa all’ambiente ed al paesaggio”. Per evitare tale situazione negativa che danneggia utenti e territorio, è necessario, secondo Italia Nostra, “che il comune di Praia a Mare riveda la propria decisione che non trova alcuna positiva e motivata giustificazione e riapra le porte dell’isola ecologica al conferimento di tali rifiuti”. Continua dunque l’attività di vigilanza di dell’associazione ambientalista, che punta a mantenere alta l’attenzione sull’ambiente, che non solo deve essere salvaguardato, ma deve essere il fulcro intorno a cui deve ruotare lo sviluppo sostenibile dell’intera cittadina.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie