RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Venerdì 27 Ottobre 2017 08:50

Praia a Mare. Sciabica e Oliverio per la riapertura del nosocomio

Tiziana Ruffo. Procedono speditamente le procedure riapertura dell’ospedale civile di Praia a Mare. Il sindaco di Tortora, Pasquale Lamboglia e il primo cittadino di Praia a Mare, Antonio Praticò hanno già fissato un importante appuntamento per il 3 novembre prossimo alle ore 15.30 nel nosocomio per un ampio confronto con le istituzioni per definire gli ulteriori passi da compiere al fine di ripristinare la funzionalità dell’importante presidio sanitario. Al meeting dal titolo “L’ospedale: Praia a Mare, punto di forza della sanità regionale” saranno presenti, oltre ai due sindaci, il commissario ad acta, Eugenio Sciabica “esecutore” della Sentenza del Consiglio di Stato; il presidente della giunta regionale, Mario Oliverio; consiglieri regionali e parlamentari eletti nella circoscrizione della provincia di Cosenza. Un’occasione importante per restituire prestigio e credibilità all’ospedale di frontiera, che per anni è stato al centro del dibattito politico dell’alto Tirreno dopo il suo declassamento a Casa della salute avvenuto con il piano di rientro messo a punto dai commissari regionali Scura e Urbani.   La mobilitazione delle forze politiche e sociali del territorio, comunque, rimane sempre alta anche perché persistono perplessità e forme di scetticismo che gli amministratori comunali intendono dissolvere attraverso una proficua ed intensa sinergia istituzionale, volta a chiudere definitivamente una vicenda che ormai si protrae da molti anni. La presenza di Sciabica e Oliverio, di parlamentari e consiglieri regionali lascia presagire che ormai si è giunti al taglio del nastro e che si sapranno presto quali reparti saranno effettivamente aperti e quale sarà il ruolo del nosocomio nello scacchiere della sanità del Tirreno cosentino. Persiste tuttavia uno stato di fibrillazione dovuto alle tante delusioni che hanno accompagnato il tormentato corso di questa complessa vicenda su cui si sono pronunciati ministri e sottosegretari. Praticò e Lamboglia, che si sono da sempre battuti per la riapertura della struttura, continuano a mantenere alta l’asticella dell’impegno e con l’iniziativa del 3 novembre auspicano che la svolta sia definitiva e si consideri chiusa la pagina nera del declassamento dell’ospedale di Praia a Mare.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie