RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Domenica 29 Ottobre 2017 10:05

Diamante.Il sindaco Sollazzo nomina la commissione consiliare conoscitiva sul porto

Tiziana Ruffo.  Il sindaco, Gaetano Sollazzo, ha nominato nel consiglio comunale del 20 ottobre, una commissione consiliare per valutare l’iter della costruzione del porto. La “Commissione conoscitiva”, costituita in forma paritetica, è formata da due consiglieri espressioni delle due opposizioni e da un consigliere indicato dalla maggioranza di governo. I tre consiglieri nominati dal consiglio comunale sono: Bernardo Riente, Antonio Cauteruccio e Giuseppe Savarese. Nella prossima seduta verrà nominato il Presidente e la scelta dovrà ricadere su uno dei consiglieri espressi dalle opposizioni. Fin dall’inizio della legislatura il gruppo consiliare di opposizione  “Diamante Futura” aveva messo in luce le “gravi responsabilità tecnico-politiche che riguardano l’iter per la costruzione del porto” e  per questo aveva  richiesto formalmente, più volte, al sindaco  la nomina di una commissione consiliare conoscitiva, “per fare piena luce sulle inadempienze del concessionario e sulle responsabilità del Rup  e della Regione Calabria nella qualità di stazione appaltante dei lavori da eseguire”. “Con l'istituzione della commissione consiliare sul porto – hanno dichiarato i consiglieri Pascale e Savarese- è stata rimossa la sudditanza sinora mostrata dal nostro comune nei confronti della Regione e del concessionario”. Nell’assise consiliare, sottolineano i consiglieri, il sindaco ha comunicato ufficialmente di aver inviato una prima formale diffida alla Regione Calabria sulla base delle indicazioni fornite dal legale nominato dal comune per curare gli interessi della comunità amministrata per la mancata realizzazione del porto, sia per i lavori a mare che per quelli a terra. Un consiglio comunale in cui si è registrata, tra l’altro, secondo l’opposizione, l’ennesima divisione all’interno della maggioranza con il vicesindaco Casella che si è dissociata dal documento con cui “il comune spiegava e giustificava la vicenda del concorso per i posti disponibili nel Servizio civile nazionale, una vicenda grave che ha fatto perdere una specifica opportunità di impiego ai giovani diamantesi”. 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie