RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 02 Novembre 2017 09:00

Praia a Mare. Ci sarà anche il vescovo alla riapertura dell’ospedale.

Tiziana Ruffo. Tutto è pronto per l’apertura dell’ospedale civile di Praia a Mare.  La presenza del vescovo della Diocesi, Leonardo Bonanno, che impartirà una speciale benedizione alla struttura e ai presenti, conferma che ormai la cerimonia, fissata per domani (3 nov) alle 15.30, è ufficiale e avrà tutti i crismi richiesti in questo caso. Ci saranno tutti i protagonisti del grande risultato raggiunto all'importante appuntamento organizzato dal sindaco di Tortora, Pasquale Lamboglia e dal primo cittadino di Praia a Mare, Antonio Praticò per un ampio confronto con le istituzioni e per definire gli ulteriori passi da compiere al fine di ripristinare la funzionalità dell’importante presidio sanitario. La cerimonia sarà preceduta dal meeting “L’ospedale: Praia a Mare, punto di forza della sanità regionale”. Oltre ai due sindaci saranno presenti il commissario ad acta, Eugenio Sciabica “esecutore” della Sentenza del Consiglio di Stato; il presidente della giunta regionale, Mario Oliverio; il dirigente del Dipartimento regionale, Tutela della Salute e Politiche Sanitarie, Armando Pagliaro; consiglieri regionali e parlamentari eletti nella circoscrizione della provincia di Cosenza. Un’occasione importante per restituire prestigio e credibilità all'ospedale di frontiera, che per anni è stato al centro del dibattito politico dell’alto Tirreno dopo il suo declassamento a Casa della salute avvenuto con il piano di rientro messo a punto dai commissari regionali Scura e Urbani.   La presenza di Sciabica e Oliverio, di parlamentari e consiglieri regionali lascia presagire che ormai con il simbolico taglio del nastro si sapranno presto quali reparti saranno effettivamente aperti e quale sarà il ruolo del nosocomio nello scacchiere della sanità del Tirreno cosentino. Praticò e Lamboglia, che si sono da sempre battuti per la riapertura della struttura, continuano a mantenere alta l’asticella dell’impegno e con l’iniziativa di domani auspicano che la svolta sia definitiva e si consideri chiusa la pagina nera del declassamento dell’ospedale di Praia a Mare. 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie