Maulicino
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Sabato 11 Novembre 2017 08:13

Cetraro. La giunta Aita fa dietrofront sulla delibera dei ticket della mensa

Tiziana Ruffo. È bastata una scintilla, costituita dai ticket mensa per far esplodere un nuovo scontro politico tra il gruppo consiliare del Pd e la giunta Aita. Una nutrita delegazione di genitori, guidata dai consiglieri del Pd, si è recata giovedì mattina al comune per confrontarsi sulla nuova delibera decisa dalla giunta e considerata penalizzante per le famiglie. Un confronto utile che ha consentito di pervenire ad un esito positivo che in serata è stato ratificato dalla I Commissione consiliare, convocata d’urgenza su esplicita richiesta dei consiglieri del Pd. L’incontro della Commissione è stato preceduto da un duro attacco che i Giovani democratici hanno sferrato al vicesindaco Fabio Angilica, accusato di aver introdotto inopportunamente elementi di scontro nel corso del confronto tra genitori ed amministratori comunali, che invece era andato avanti con pacatezza ed equilibrio consentendo di trovare le soluzioni più idonee per la specifica vicenda che tanto disagio aveva creato alle famiglie. I Gd hanno espresso una vibrata protesta “per l'imbarazzante posizione assunta dal vice sindaco Fabio Angilica”. Un confronto democratico, secondo i Gd, che “il vice sindaco ha deturpato con un atteggiamento di chiusura e di provocazione, destinato certamente a compromettere il rapporto politico tra le minoranze e l'attuale maggioranza che governa la città. Non si può considerare una "istigazione alla violenza" l'impegno del consigliere Carmine Quercia e di quei consiglieri comunali che hanno inteso farsi sostenitori delle sacrosante richieste delle famiglie”. Il sindaco Angelo Aita ha ritenuto comunque di ringraziare “chi, con garbo ed educazione, ha favorito questo spazio di democrazia reale che nulla ha a che vedere con le polemiche strumentali che qualcuno, ancora, tenta di fomentare attraverso l'uso improprio dei social”.  L’incontro ha consentito, ha sottolineato Aita, di trovare “nell'interesse delle famiglie, una soluzione che coniuga l'obbligo imposto dal Governo, di pagare il servizio mensa con il bollettino postale, con le esigenze delle famiglie”. La Commissione consiliare, presieduta da Angela Onorato, ha chiesto alla giunta, “di reinserire nella delibera anche la possibilità, a discrezione dell’utenza, di utilizzare i ticket a partire dal 1 dicembre, come per l’anno precedente, precisando che il pagamento potrà essere effettuato tramite bollettino postale o bonifico”.  Onorato ha colto l’occasione per riproporre alla giunta l’urgente necessita di attivarsi, tramite il coinvolgimento delle commissioni permanenti, alla redazione del regolamento relativo al servizio di refezione scolastica”.  “dotare l’ente di un regolamento che disciplini lo  svolgimento  di  uno  dei  servizi  sociali  più  importanti – ha dichiarato Onorato- è un dovere dell’amministrazione comunale da eseguire a  garanzia dei   cittadini”.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie