RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 21 Novembre 2017 07:31

Cetraro. La giunta Aita affronta i problemi della città e procede spedita

Tiziana Ruffo.  È stato un incontro produttivo quello che si è tenuto a Cetraro nella sede locale del Partito socialista tra le forze politiche e i movimenti civici che sostengono la giunta Aita. Una riunione organizzata dal Coordinamento politico di maggioranza, in presenza del sindaco Angelo Aita, dell’esecutivo e dei consiglieri di maggioranza, allo scopo di fare il punto della situazione sull’azione amministrativa, con particolare attenzione alla questione dell’area industriale della Faini. Assente il gruppo di Area democratica, che non ha partecipato perché non ha condiviso il rinvio della discussione sulla visibilità istituzionale, così come si era concordato nella precedente interpartitica.  “La maggioranza preferisce lavorare sui problemi della Città – ha precisato il coordinamento - e non intende dare corda a chi vuole alimentare un modo di fare politica datato ed obsoleto, che non guarda agli interessi della comunità, ma punta sempre e solo a demolire ed a creare sterili polveroni mediatici che danneggiano solo l’immagine della città”.  Nel corso dell’incontro  si è discusso di una serie di finanziamenti ottenuti dal comune di Cetraro che interesseranno i principali attrattori turistici ed economici del territorio: cinque  milioni di euro saranno investiti per l’ulteriore sviluppo della struttura portuale e delle aree contermini, con la realizzazione di nuovi pontili per il diporto e la creazione di servizi che amplieranno l’offerta sia per i diportisti che per il comparto della pesca; 250 mila euro saranno destinati al miglioramento delle strada di collegamento per il santuario di Monte Serra che sarà così raggiungibile anche dai pullman e potrà essere inserito nei percorsi del turismo religioso; un finanziamento di circa due milioni di euro sarà destinato alla dotazione delle rete fognaria delle varie contrade che allo stato sono parzialmente servite. Unanime il convincimento che il mancato utilizzo dell’area industriale della ex tessile, che costituisce un potenziale attrattore per lo sviluppo della Città, non può essere procrastinato a lungo. In questa ottica la maggioranza ha ribadito la volontà di riportare nella disponibilità dell’ente comunale l’intero sito industriale. Occorrerà inoltre seguire tutte le procedure possibili anche al fine di tutelare la posizione degli ex dipendenti del gruppo che attualmente detiene la proprietà dello stabilimento, ciò in relazione ad eventuali spettanze economiche vantate dagli stessi dipendenti. Per finalizzare al meglio le opportunità, è stato ribadito dalle forze politiche, è opportuno che l’amministrazione si avvalga di esperti di marketing e sviluppo economico che potranno indicare i progetti più vantaggiosi ed attivare strategie capaci di attirare e coinvolgere operatori economici che dovranno investire nell’area industriale. Infine si è discusso della importante iniziativa della elezione della Consulta Territoriale, messa in campo con l’obiettivo di avvicinare i cittadini alle istituzioni, coinvolgendoli in maniera attiva nelle scelte decisionali più importanti per la comunità.

            

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie