RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Martedì 28 Novembre 2017 09:03

Cetraro. È scontro aperto tra Pd e Coordinamento di maggioranza

Tiziana Ruffo. Ormai si è ai ferri corti a Cetraro. Lo scontro tra maggioranza e minoranza rischia di assumere i tratti distintivi dell’avvio di una vera e propria campagna elettorale. A scendere in campo è il Coordinamento politico di maggioranza, guidato da Marco Occhiuzzi, che rinnova l’attacco durissimo al locale gruppo dirigente del Pd, definendolo “incompetente, approssimativo, dilettantistico o in malafede”. Pomo della discordia è la questione delle spese per l’organizzazione di eventi culturali, che il Pd aveva considerato “uno schiaffo alla povertà” in considerazione del fatto che alcuni eventi hanno richiesto spese nell’ordine di 50 mila euro, avvenuti in un contesto sociale in cui ampi strati della popolazione vivono momenti drammatici dovuti alla crisi economica. “Il maldestro tentativo del Pd di Cetraro di screditare l’azione amministrativa della giunta guidata dal sindaco Angelo Aita, attraverso valutazioni tendenziose e prive di ogni nesso logico, - sottolinea il coordinamento- ancora una volta mette in evidenza una modalità di fare politica che, anziché privilegiare la costruzione e le proposte, tende a solo a demolire e a denigrare ogni tipo di atto amministrativo, spargendo solo fango, senza pensare al danno che purtroppo si produce alla Città ed al suo tessuto sociale”.  Il coordinamento ribadisce ancora che “è subdolo il tentativo di far apparire che i finanziamenti per gli eventi culturali potevano essere dirottati su altri capitoli di spesa e utilizzati per lenire le sacche del disagio e della disoccupazione. Anche i neofiti della politica sanno infatti che i finanziamenti a destinazione obbligata non possono, nella maniera più assoluta, essere distratti per nessuna altra finalità, incluso il sollievo della disoccupazione”. La dura opposizione del Pd alla giunta Aita, secondo la maggioranza, “potrebbe alimentare odio e rabbia sociale”. La maggioranza in questi due anni di legislatura, “ha attivato importanti iniziative per i servizi sociali, potenziando, in particolare, i servizi per il sostegno alla disabilità scolastica, agli anziani ed alle persone bisognose, e per l’assistenza domiciliare dei soggetti svantaggiati”. Si acuiscono dunque le divergenze di vedute tra i due partiti, che per un decennio hanno governato insieme la città. Si stanno delineando nuove strategie contrapposte, che prefigurano progettualità diverse sul modo di intendere la crescita economica culturale e sociale della comunità cetrarese. Tutto lascia presagire che lo scontro è destinato ad acuirsi e ad assumere toni sempre più accesi e duri. In pratica il coordinamento di maggioranza incita la giunta Aita a portare avanti il percorso amministrativo avviato e ad “ignorare del tutto le critiche pretestuose, soprattutto quando vengono espresse da partiti che hanno smarrito la rotta del buon senso e della ragione”.

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie