RADIO ONE BANNER SOPRA
images/548547315246596.jpg
images/bloggif_56813d257ab6d.gif
images/la c news orari gr.jpg
images/manfreditalia.jpg
images/automonaco 1.jpg
images/expert la cava 2.jpg
images/boung ville 4.jpg
images/bloggif_5681413e0b7e3.gif
images/villa brazzano.jpg
images/radio one  blues.jpg
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Mercoledì 29 Novembre 2017 08:29

Cetraro. Si profila un consiglio comunale incandescente

Tiziana Ruffo. C'è tutto il mondo politico cetrarese in fibrillazione. Si respira un’aria di scontro tra le forze politiche, che cercano di riposizionarsi nello scacchiere degli schieramenti in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. È stato fissato per domani (30 nov) un consiglio comunale per affrontare temi delicati che riguardano i debiti fuori bilancio, le contestazioni della corte dei conti e le delibere sui ticket mensa e sul contributo ai commercianti danneggiati dai lavori di Corso De Seta. Una seduta consiliare che si preannuncia particolarmente calda anche perché c’è da verificare la posizione che assumerà il gruppo di Area democratica, che a suo tempo aveva votato contro il Documento unico di programmazione (Dup) e che in questa fase è su posizioni critiche nei confronti della maggioranza, di cui fa parte. Questa sera (29 nov) le forze di “Alleanza popolare per Cetraro si incontreranno per definire tutte le contestazioni tecniche che riguardano le questioni contestate formalmente dal Pd con ricorsi già protocollati. Si tratta della revoca di due delibere, considerate illegittime. Anche Unità e rinascita, movimento di recente formazione, che attualmente fa parte della maggioranza, ha intrapreso la via degli incontri bilaterali con il Pd, già fissati per venerdì prossimo (1 dic) nei locali della Colonia San Benedetto. Un primo incontro che dovrebbe servire a verificare possibili convergenze tra Unità e rinascita, formata da Rifondazione comunista e Centro democratico e il Pd sulle questioni più scottanti della città. Il movimento “Unita e rinascita” attualmente sostiene la maggioranza Aita. Intanto si acuisce lo scontro tra Pd e Coordinamento di maggioranza sulla spinosa questione dello spreco del denaro pubblico per gli eventi culturali. “I dilettanti allo sbaraglio- ribadisce il circolo del Pd- reagiscono alle critiche sempre in modo scomposto. Il Pd non ha constatato le manifestazioni culturali ma gli eventi di nicchia che costano oltre 50 mila euro e che sono uno schiaffo alla povertà. Tutto qui”. Insomma, il panorama politico che si prospetta è particolarmente incandescente e si presta a colpi di scena, che a breve cambieranno il volto e gli equilibri politici cittadini. 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie