RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Giovedì 30 Novembre 2017 09:02

Diamante. Porto: si vada verso la rescissione del contratto

Tiziana Ruffo. Sono emerse proposte concrete dall’incontro pubblico che si è tenuto al Centro sociale immacolata concezione sulla questione porto, promosso dal Movimento popolare, fatto da semplici cittadini, per affrontare dal basso i problemi della città a cominciare dall'annosa vicenda del porto incompiuto.  L’obiettivo è quello di mettere fine, attraverso un’azione di popolo, alla situazione di stallo intollerabile dei lavori. Una penosa questione che ha causato una lunga sottrazione alla comunità di un importante pezzo del territorio ormai ridotto a luogo di degrado e abbandono. Quella di domenica è stata una discussione dinamica e proficua che ha visto tutti concordi di chiedere al comune di Diamante ed alla regione la rescissione del contratto d’appalto. Si è deciso, inoltre, di creare una class action di cittadini per chiedere, a favore del comune, danni sociali, ambientali, commerciali per la mancata realizzazione dell’opera. Si punta ora anche ad una manifestazione popolare. “E’ finita l’ora delle commissioni, dei telegrammi, dei solleciti. – Si è detto- Il crono programma non è stato rispettato né dalla regione né dalla ditta”. Pare, infatti, che si stia preparando un nuovo crono programma che porterebbe ad un nuovo prolungamento dei tempi di consegna dell’opera. Il Movimento popolare nell’occasione ha registrato le prime adesioni: incassa l’appoggio dell’associazione diportisti “La Ciurma” presieduta da Francesco Naso, dei lidi balneari rappresentati da Enzo Aita. All’incontro hanno partecipato il consigliere di opposizione Pino Pascale che si è detto pronto a qualsiasi azione con il movimento e Antonio Cauteruccio per il gruppo Per una Diamante Migliore. Un nuovo incontro è stato fissato per domenica, 3 dicembre allo scopo di decidere le azioni da intraprendere.

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie