RADIO ONE BANNER SOPRA
ascolta le ultime previsioni meteo

POLITICA

Sabato 02 Dicembre 2017 08:49

Praia a Mare. La Soprintendenza motiva il "no" alla realizzazione dell'ascensore

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Cosenza ha trasmesso ad Italia Nostra copia di alcuni  documenti relativi  all’ intervento dell’Ascensore presso il Santuario Madonna della Grotta.

Da essi risulta che il Comune di Praia a Mare  con nota del 20.09.2017 avente ad oggetto: Progetto definitivo  per i lavori di adeguamento  e fruizione di un bene culturale e religioso anche ai fini turistici, da realizzarsi nell’area di proprietà comunale a servizio del Santuario Madonna della Grotta  di Praia a Mare – Trasmissione elaborati integrativi”, ha trasmesso alla Soprintendenza ABAP di Cosenza, per le valutazioni di competenza, tre copie di elaborati tecnici redatti  ad integrazione della progettazione già inoltrata.

La Soprintendenza ABAP di Cosenza, in riferimento alla trasmissione degli elaborati integrativi del progetto definitivo,  dopo aver evidenziato che:

·          il contesto in cui si iscrive  Grotta della Madonna costituisce il principale palinsesto  archeologico della costa tirrenica cosentina, soprattutto per quanto riguarda  le problematiche connesse al popolamento  preistorico della regione; inoltre la grotta si inserisce lungo la parete del Monte Vingiolo, parte integrante di un sistema naturalistico e paesaggistico di eccezionale pregio, elemento caratterizzante  del   territorio comunale, con un panoramico affaccio sul Golfo di Policastro;

·          l’opera per cui è stata presentata istanza, qualora realizzata  si configurerebbe come corpo estraneo al contesto paesaggistico  con notevole impatto, tale da modificare l’aspetto naturale  e storicizzato della falesia  e del contesto generale con danni  non più reversibili;

·         che le opere in progetto , a causa della loro ragguardevole  dimensione, costituirebbero una notevole fonte di inquinamento visivo sul paesaggio;

·         che l’uscita dalla galleria  nei pressi del convento comporterebbe opere di sbancamento  espressamente vietate  dal vincolo archeologico DSR 32 del 18.03.2004, modificando anche il contesto ambientale dell’area archeologica , che verrebbe ancor più alterato  dalla realizzazione dell’ascensore , pur non ricadendo quest’ultimo direttamente   nell’area sottoposta a vincolo archeologico;

ha espresso  PARERE NEGATIVO per la realizzazione dell’opera dal momento che essa si configura  come non compatibile con la dignità storica e il valore testimoniale dei luoghi  considerati e con il contesto paesaggistico tutelato.

Italia Nostra esprime apprezzamento per la decisione della Soprintendenza ABAP di Cosenza che formalizzando in modo articolato e netto le ragioni del parere negativo su un intervento di ascensore, ha assunto una posizione che può costituire un importante esempio per la tutela di tali siti.

Esprime soddisfazione inoltre perché con tale decisione vengono confermate le preoccupazioni che Italia Nostra ha manifestato immediatamente  e poi ribadite insieme ad altre Associazioni.

Italia Nostra-Sezione Alto Tirreno Cosentino

 

Lascia un commento

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie visita la pagina Note legali - Privacy -Cookie